Considerata a ragione il principale scudo protettivo di cui l’organismo dispone, la pelle è un organo in continua evoluzione, le cui cellule si moltiplicano incessantemente; prendersi cura della pelle è quindi un presupposto fondamentale per il proprio benessere.

Le principali funzioni dell’apparato tegumentario sono quella protettiva contro stimolazioni meccaniche e ambientali; quella termoregolatrice e sensoriale; quella traspiratoria e secretiva, senza tralasciare la fondamentale azione difensiva antimicrobica.

Prendersi cura della propria pelle ha lo scopo di consentirle di svolgere tutte le funzioni fisiologiche, indispensabili per mantenersi in buona salute.

Come prendersi cura della pelle. Prendersi cura dell’epidermide non significa soltanto detergerla a tonificarla, ma anche nutrirla, idratarla, purificarla e riequilibrare i suoi componenti costitutivi.

Anche nella scelta dei cosmetici per il make-up è necessario tenere conto delle particolari esigenze della pelle che, a seconda della propria composizione (secca, grassa, mista o sensibile), richiede differenti tipologie di prodotti.

Inoltre, è opportuno ricordarsi di impiegare continuativamente una buona crema solare, con filtro adeguato al proprio fototipo dato che, anche durante la stagione invernale, i raggi luminosi sono potenzialmente dannosi

Per consentire all’apparato tegumentario di mantenersi in buone condizioni sarebbe consigliabile effettuare almeno un gommage ogni settimana, servendosi di specifiche maschere o strikers per eliminare punti neri e altre discromie cutanee.

Poniamo l’attenzione sulla protezione della pelle, che è necessaria in quanto è il primo organo esposto agli sbalzi climatici e allo smog. La soluzione più immediata e lenitiva è quella di applicare prodotti cosmetici, facilmente reperibili anche online, in grado di svolgere una funzione difensiva, oltre che estetica.

Ruolo dell’alimentazione. La cura della pelle presuppone anche una corretta alimentazione poiché attraverso l’assunzione di principi nutritivi funzionali, come quelli contenuti nella verdura e nella frutta, è possibile garantire un adeguato supporto alla pelle.

Vitamine, minerali e acqua sono i tre elementi fondamentali per mantenere l’epidermide in buone condizioni; sono inoltre consigliati anche tutti i cibi che stimolano la produzione di collagene e di elastina e che contribuiscono a mantenere turgore ed elasticità cutanee.

Flavonoidi, vitamina C e antocianosidi sono molecole di grande utilità per eliminare i radicali liberi, responsabili del processo d’invecchiamento cellulare.

Abitudini dannose per la pelle. Alcune cattive abitudini si sono rivelate particolarmente dannose per la pelle in quanto contribuiscono ad alterare il suo metabolismo e a favorire la comparsa di inestetismi e discromie cutanee.

Il fumo provoca un marcato peggioramento dell’ossigenazione cellulare dato che modifica la funzionalità del microcircolo.

L’eccessivo consumo di bevande alcoliche, l’assunzione di droghe, un’alterazione del ritmo circadiano sonno/veglia sono altrettanti fattori in grado di peggiorare l’aspetto della pelle e la sua funzionalità.

Cercando di nutrirsi in maniera corretta ed equilibrata, di dormire un adeguato numero di ore, di eliminare le cattive abitudini e di utilizzare cosmetici di ottima qualità è possibile prendersi cura della pelle nella maniera più giusta.