Uno degli aspetti del mondo odontoiatrico che rimane tra i più delicati da spiegare ai pazienti è la colorazione dei loro denti. Per questo motivo oggi parleremo dei cibi che ci aiutano a mantenere chiara la pigmentazione dei denti e quali, invece, tendono a scurirla.

Piccola premessa: il colore naturale dei nostri denti è dovuto alla dentina, quel tessuto osseo che si trova sotto lo smalto, nella parte più interna del dente. Il suo colore, come accade con i capelli, gli occhi e la pelle, è determinato dalla genetica della singola persona. Ma dobbiamo anche sapere che le abitudini comportamentali e l’ambiente possono, nel tempo, cambiare la pigmentazione originale. Tra queste, le più importanti sono il fumo, alcuni medicinali e soprattutto il cibo.

Quali sono, allora, i cibi che “macchiano o scuriscono” i denti?

Primi tra tutti, abbiamo quelli con un alto PH acido come l’aceto, la salsa di pomodoro, le bevande gassate e/o energetiche.

I cibi contenenti coloranti, o quelli a pigmentazione naturale scura come il caffè e il tè nero, il vino rosso, i mirtilli e buona parte dei frutti rossi, le barbabietole, i carciofi, il curry e la salsa di soia, le liquirizie e, ovviamente il cioccolato.

Abbiamo infine i carboidrati raffinati come il pane bianco e i cracker, che tendono ad ingiallire i denti favorendo la formazione della carie.

Queste considerazioni non vogliono dire che dobbiamo eliminarli tutti in maniera radicale, bensì stare attenti a non farne un consumo eccessivo e, al contempo, questo sì, essenziale, lavare bene i denti una volta finito di mangiare. Un altro trucchetto è il bere tanta acqua. Questa, infatti, abbassa il livello di acidità all’interno della bocca, preservando smalto e dentina, e in parte “lava” i denti dell’eccesso di pigmento.

Parlando, invece, di cibi che aiutano a tenere puliti e sani i denti, abbiamo:

Cibi crudi e croccanti come sedano, carote, broccoli, mele, pere, noci, mandorle e piccoli semi. L’ananas, in tale classifica risulta al top, in quanto contiene un enzima – detto bromelina – che è un detergente naturale per i denti.

Ancora, per quanto a prima vista appaiono come un frutto rosso, abbiamo le fragole. Queste contengono un astringente naturale che aiuta a rimuovere le macchie dai denti.

Anche gli oli essenziali contenuti nella salvia e nella menta favoriscono lo sbiancamento dei denti, e la ruvidità delle foglie svolge un’azione di pulizia sullo smalto.

Insomma, come puoi ben notare una buona consapevolezza nella tua alimentazione sarà di grande supporto per curare l’estetica del tuo sorriso, al netto che la sua salute generale andrà sempre vagliata da un esperto odontoiatra.

Ogni mese il Dott. Massaiu risponderà ad uno di voi. Inviate le vostre curiosità all’email dott.massaiu@shmag.it.