Edizioni Piuma torna in libreria con “Il disegnatore di nuvole” di Giorgia Simoncelli, il primo appuntamento della nuova collana I Codici dedicata ai mondi fantastici che si muovono tra distopie, ucronie, fantascienza e steampunk. La collana proseguirà con: “Dastan verso il mare” di Laura Scaramozzino ed “Everlasting” di Juliette Pierce.

Sinossi. Un breve messaggio è l’ultima cosa che Ally Mills ha ricevuto da suo padre Grover, il più grande disegnatore di nuvole di tutta l’Inghilterra, sparito dopo essersi recato a Wilstone con la White Wings, il suo fantastico aerostato a vapore, con cui disegna magnificamente le nuvole, le più incredibili mai viste nei cieli di Londra.

Un giorno Ally riceve la visita del Segretario del Primo Ministro di sua Maestà la Regina Vittoria, le chiede che fine abbiano fatto “Le nuvole” e il loro disegnatore. Ally capisce che il padre si trova in serio pericolo. A Wilstone però nessuno ha sue notizie, nemmeno Celeste, la proprietaria della locanda del Cervo, cara amica di Grover.

Abbandonata sul lago, Ally ritrova finalmente la White Wings, e dentro, ben nascosto, un biglietto: “Tutti hanno diritto ad alzare la testa e a sognare, anche senza di me. Ora e fino a quando sarà necessario il cielo è tuo. Non deludermi”.

Da qui ha inizio per Ally e i suoi fratelli un’avventura sorprendente, ricca di colpi di scena alla ricerca dell’’ultimo disegnatore di nuvole tra indizi, strani codici e misteriosi amici, fino alla scoperta di una terribile verità: la scomparsa di Grover è solo il primo tassello di un intrigo molto… ma molto più grande di quanto non si aspettasse.

In una Londra vittoriana fantastica, oppressa dai fumi delle fabbriche e popolata da carrozze a vapore, dirigibili grandi quanto balene, cani meccanici, macchine umane e quanto la mente è stata capace di creare in nome del progresso e dell’industrializzazione, l’avventura di Ally e dei suoi fratelli è un modo per ricordare il valore dell’immaginazione, l’importanza della famiglia, e il potere incorruttibile dei sogni.

Con il ‘Disegnatore di nuvole’ (cover poster di Paolo d’Altan) Edizioni Piuma – spiega l’editrice Francesca Di Martino – inizia la nuova collana ispirata alla letteratura di mondi possibili e alternativi per un pubblico di lettori Under 14, ne siamo davvero orgogliosi. Giorgia Simoncelli è stata proprio una bella scoperta grazie alla nostra editor Virginia Villa, che ringrazio: possiede uno stile pulito e capace di coinvolgere con il quale ha saputo ricreare in modo convincente lo scenario fantastico del libro. Immaginare un Londra di fine Ottocento senza cadere nel già visto e sentito e, in più, con l’aggiunta di un mondo tecnologico avanzato, non è una ricetta semplice, soprattutto per un pubblico di giovani lettori a cui manca (per la giovane età) una cultura letteraria steampunck, tipica del genere. Ma qui sta la sfida della nostra avventura: appassionare i più giovani nel fare apprezzare il filone narrativo del fantastico (distopia, ucronia, steampunk e fantascienza) attraverso questa nuova collana che ha già in cantiere altri due romanzi per il 2021. Il messaggio che veicola il romanzo è importante perché spinge a non mettere mai da parte i propri sogni per arrivare fino in fondo alle proprie convinzioni, importantissimo per i nostri figli”.

‘Il disegnatore di nuvole’ è il mio romanzo d’esordio (dopo diversi racconti pubblicati) e per questo ha un significato speciale. Prima di tutto – ha dichiarato l’autrice Giorgia Simoncelli – è la realizzazione di un sogno, quello di poter raccontare storie, di condividere un’idea attraverso le parole, e la gioia di entrare, anche se per la durata di poche pagine, nella vita di altre persone. Un incontro che come ogni libro è una specie di magia fuori dal tempo e dallo spazio; un’avventura che ho scelto di ambientare in un passato fantastico rispettando un contesto e un momento storico reale. Una storia pensata per un pubblico giovane inserendo azione, giallo, distopia, ma che può essere letta da tutti perché come dice sempre Grover, il più grande disegnatore dell’intera Inghilterra, ‘Tutti hanno diritto ad alzare la testa e a sognare, e siamo noi a doverlo ricordare alle persone, noi disegnatori di nuvole’. Spero perciò che il libro significhi anche questo per chi deciderà di passare del tempo con Ally e i suoi fratelli alla ricerca del loro papà scomparso: un’occasione per ricordare i sogni dimenticati e magari, chissà, per provare a realizzarne almeno uno”.

Giorgia Simoncelli è nata e vive in provincia di Roma. Laureata in storia dell’arte contemporanea all’università La Sapienza, è pubblicista dal 2012. Nel 2016 è tra i dieci vincitori del concorso letterario Ioscrittore del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol e finalista alla terza edizione del Premio Letterario Nazionale Bukowski. Nel 2018 è finalista al concorso Odissea con l’opera fantasy “Il viaggio di Lea”. Come curatrice ha pubblicato con Gangemi Editore, Skira, L’Erma di Bretschneider, Il Cigno Galileo Galilei. Ha racconti pubblicati con Delos Digital, Edizioni della Sera, Watson e con la rivista Cose da Altri Mondi.