Stasera alle 19:00 Davide Casu sarà ospite dello spazio all’aperto della Libreria Cyrano per presentare, accompagnato da Raffaele Sari, Brace e Vento la sua raccolta di poesie pubblicata dalle edizioni Bertoni nella collana Sardegna Poesia diretta da Raffaele Sari.

I posti sono limitati e la prenotazione è necessaria. Info e prenotazioni: cyrano.libri@gmail.com, 079 9738303.

Cantautore, poeta, scrittore, pittore, Davide Casu è nato ad Alghero, il 16 gennaio 1983, si forma negli ambienti artistici e culturali tra Alghero, Torino e Madrid. Si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia del capoluogo piemontese, dove fonderà gli Ésthesis, con una felice esperienza compositiva e concertistica che si concluderà nel 2006. Nello stesso anno pubblica Viale Pensiero 2005, racconti e poesie, per edizioni del sole.

Trasferitosi in terra iberica, predomina l’attività pittorica e numerose sono le sue esposizioni tra Alicante, Madrid, Illescas e Ciudad Real, con buoni apprezzamenti da parte della critica. Nel mentre, prosegue anche la sua attività concertistica e cantautorale per i locali madrileni. Tornato in Sardegna, continua ad esporre e scrivere; nel 2011 pubblica C’eran los Suelgius, ancora una volta per edizioni del sole, un’opera letteraria in tre lingue (catalano di Alghero, sardo ed italiano) e nel settembre seguente vince il Premio Pino Piras per la nuova canzone algherese.

Nel 2013 pubblica Cabudianas con la casa editrice Nemapress e nel 2014 vince il Premio Rafael Sari con la poesia Torí, ed il Premio Italia mia, sezione narrativa, col racconto Il Ritorno. Sempre nello stesso anno esce nelle librerie col romanzo Baddes, nel 2015 segue una raccolta di poesie dal titolo Hablando con Castilla.

Nell’ottobre del 2015 è finalista al Premio Andrea Parodi, di respiro nazionale, dove vince il premio per il miglior testo e il premio per la miglior musica, con la canzone Santa Eulàlia. Nel 2017 pubblica il cofanetto Poetica per edizioni Abba e S’ard music e l’album Il Poeta per S’ard music ed Egea. Nel 2018 è finalista a Sanremo Rock nella città dei fiori ed in seguito vince il premio discografico Mario Cervo, come miglior disco sardo del 2017. Nel novembre 2018 è la volta del singolo Il Pittore. Nel 2019 esce col singolo Foglie di Mare, vince Voci di Maggio Giovani, dopo i concerti d’apertura a Daniele Silvestri, Bandabardò e Modena City Ramblers.

Nel mese di gennaio dello stesso anno, presenta in anteprima alcuni brani scritti nella varietà algherese del catalano al Festival BarnaSants a Barcellona. Saranno raccolti nel disco Costa Oest a Llevant, pubblicato nel 2019. Il disco in algherese è destinato principalmente ai Països Catalans. Nel maggio 2020 pubblica Vecchi Cassetti, un disco che recupera vecchie registrazioni di alcuni brani finora inediti, ripercorrendo gli ultimi 15 anni di attività