Pesante sconfitta per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari sul campo della capolista della Serie A, Olimpia EA7 Emporio Armani Milano. La squadra di coach Federico Pasquini ha ceduto nettamente, con il punteggio di 93-116, nella gara valevole per il ventesimo turno del massimo campionato italiano.

Partiva forte l’EA7 che, dopo poco più di 3’ di gara, conduceva 14-1. La Dinamo rispondeva con Hatcher, Planinic e Bostic, riuscendo a limare lo svantaggio fino all’8-16, a 4’49” dalla prima sirena. Pierre segnava la tripla dell’11-18 dopo 40”, poi Milano allungava nuovamente con Kuzminskas e Goudelock. Entrava in campo Tavernari e piazzava la sua prima tripla, poi il quarto terminava sul 32-23 per i padroni di casa.

Avvio di secondo periodo a forti tinte biancoblù. Tavernari bruciava la retina dalla lunga distanza, lo imitava Hatcher, poi un gioco da tre punti di Bostic segnava il sorpasso del Banco, sul 35-34, a 7’52” dall’intervallo. Ora la gara era equilibrata e le due squadre procedevano “a braccetto”. Negli ultimi minuti l’Olimpia sprintava nuovamente, lasciando pressoché sul posto la Dinamo. 17-3 di parziale per i lombardi in 4’30” e si andava negli spogliatoi sul massimo vantaggio milanese, 60-45.

Al rientro sul parquet la fuga dell’EA7 era praticamente immediata. A 6’46” dalla terza sirena, il tabellone diceva 71-51. Per la Dinamo non c’era più niente da fare e la partita non offriva altri spunti. Il massimo vantaggio dei meneghini arrivava all’inizio dell’ultima frazione, sul 93-65, con un canestro di Micov, ed era l’ultima nota di cronaca del match.