È ufficialmente iniziata la stagione 2017/18 della Dinamo Banco di Sardegna Sassari. La squadra di coach Federico Pasquini si è radunata ed è partita per il ritiro al Geovillage di Olbia lo scorso 20 agosto. Ed è partita con una novità “dell’ultima ora”: quando il roster sembrava ormai chiuso, con il posto di dodicesimo assegnato al giovane del vivaio biancoblù Ezio Gallizzi, la società sassarese ha portato a termine, in extremis, la trattativa con Andrea Picarelli, guardia-ala classe ’96 proveniente dall’Aurora Basket Jesi (A2). Inoltre, vista l’assenza di Darko Planinic impegnato nella disputa degli Europei con la Nazionale croata, è arrivato a svolgere la preparazione con i biancoblù l’ala forte slovena Erazem Lorbek, con il suo bagaglio di tecnica e grande esperienza (ha vestito la casacca della Fortitudo Bologna, con cui ha vinto lo scudetto nel 2005, e poi quelle di Malaga, Roma, CSKA Mosca e Barcellona).

Sarà un precampionato denso di impegni quello di capitan Jack Devecchi e compagni. Si parte nel weekend del 2 e 3 settembre al GeoPalace di Olbia con il Torneo Meridiana Geovillage, al quale prenderanno parte anche Cagliari Dinamo Academy, Scandone Avellino e Virtus Bologna. Il 5 settembre i biancoblù sfideranno Avellino a Padru, mentre il 9 e 10 la squadra farà il proprio esordio tra le mura del PalaSerradimigni nel Torneo Tirrenia “Città di Sassari-Mimì Anselmi”, con Cagliari, Orlandina Capo d’Orlando e Pallacanestro Trapani. Si proseguirà poi con il derby con Cagliari Dinamo Academy il 13 settembre a Nuoro, e, infine, con l’International Tournament “City of Cagliari”, in programma il 15 e 16, con la partecipazione di Auxilium Torino, Buducnost Podgorica e Asvel Lyon-Villeurbanne.

E anche quest’anno le partite ufficiali non tarderanno ad arrivare. Il 23 e 24 settembre, infatti, è in programma a Forlì la Supercoppa Italiana, alla quale partecipano le vincitrici di Scudetto e Coppa Italia 2017 insieme alle altre due finaliste (la Dinamo in qualità di finalista della Coppa Italia). Insieme al Banco, dunque, ci saranno la Reyer Venezia, l’Aquila Basket Trento e l’Olimpia Milano. Sabato 23, alle ore 20:45, la Dinamo avrà di fronte la Reyer Venezia in semifinale, mentre domenica 24, alle ore 18, le due vincenti le semifinali si affronteranno nella finale che assegnerà il primo trofeo stagionale.

Il campionato avrà, invece, inizio domenica 1 ottobre con la Dinamo che ospiterà la Pallacanestro Cantù. L’avvio di stagione non sarà semplice per la formazione di coach Pasquini, che avrà subito impegni piuttosto ostici, almeno sulla carta. Dopo aver ospitato Cantù, infatti, i biancoblù faranno visita all’Auxilium Torino, poi attenderanno al Serradimigni la Pallacanestro Reggiana, faranno visita alla blasonata ed ambiziosa neopromossa Virtus Bologna, ex squadra del “figliol prodigo” Marco Spissu, per poi chiudere questo avvio di fuoco ricevendo l’Olimpia Milano. Alla sesta giornata, invece, ci sarà quella che può essere definita la “partita del cuore”: la Dinamo andrà a Cremona che, allenata da Meo Sacchetti (al termine degli Europei prenderà anche la guida della Nazionale Azzurra), ha nel suo roster i cugini Travis e Drake Diener. E se i sassaresi, dopo la sua partenza, avevano avuto modo di salutare e vedere ancora all’opera Drake, per Travis quest’anno sarà la prima volta… Così come è la prima volta che veste una maglia diversa da quella della Dinamo in Italia e lontano da casa.

Per quanto riguarda la Fiba Basketball Champions League, la Dinamo inizierà l’avventura con due gare casalinghe consecutive: l’esordio stagionale è fissato per mercoledì 11 ottobre, quando i biancoblù ospiteranno una tra Karposh Sokoli, Kalev Kramo, Alba Fehervar o Pinar Karsiyaka (che faranno i preliminari), mentre una settimana dopo sarà la volta dell’Ewe Basket Oldenburg. La prima trasferta, invece, sarà quella di Murcia il 25 ottobre.

Il countdown è partito, si ricomincia a far “suonare” i legni.