Inizia l’avventura in Serie A2 della Cagliari Dinamo Academy

È già iniziata l’avventura in Serie A2 della Cagliari Dinamo Academy. In ritiro al Geovillage di Olbia da fine agosto, la formazione cagliaritana mette in moto i muscoli con il suo preparatore atletico Simone Porta e si prepara per un campionato tutto da giocare e da godere. Proprio nel precampionato, coach Riccardo Paolini, col suo vice Luigi Usai ed il suo assistente Federico Manca, manderà in campo la squadra, per la prima volta, nel Torneo Meridiana Geovillage (al GeoPalace di Olbia il 2 e 3 settembre), poi ancora al Torneo Tirrenia “Città di Sassari – Mimì Anselmi” (Sassari, 9-10 settembre). Il 13 la Cagliari Dinamo Academy sfiderà la Dinamo Sassari in un’amichevole a Nuoro, mentre il 21 chiuderà “l’estate” tra le mura del PalaPirastu con la Pirates Accademia Basket Su Stentu Sestu. Lo start del campionato, invece, è previsto per sabato 30 settembre, quando i rossoblù ospiteranno la Pallacanestro Biella per la prima giornata della Serie A2, girone Ovest, 2017-18.

 

IL ROSTER

Marcus Keene. Playmaker del ‘95 nato in Germania ma di nazionalità statunitense, 180 cm per 80 kg. Giocatore talentuoso e tiratore senza paura, soprannominato “il killer” proprio per la sua mano caldissima, abbina il gioco perimetrale a buone doti di ball handling, che gli consentono di attaccare efficacemente il canestro, così come è in grado di innescare bene i compagni. Arriva dalla NCAA, dove lo scorso anno è risultato il miglior marcatore con 30 punti a partita (cinque gare in cui ha superato i 40 punti, con un season-high di 50 e 10 triple messe a segno nella stessa partita).

Simone Bonfiglio. Classe ‘88, è nato a Cento, in provincia di Ferrara. Playmaker di 180 cm per 74 kg, buon tiratore dall’arco e ottimo assistman, è un giocatore che sa mettersi al servizio della squadra. Cresciuto nel settore giovanile della Virtus Bologna, ha esordito in Serie A nella stagione 2006/07, raggiungendo la finale di Coppa Italia. Dopo aver girato l’Italia in lungo e in largo ed una stagione in A2 alla Virtus Roma, lo scorso anno ha vestito la maglia del Basket Golfo Piombino (serie B) dove ha fatto registrare 17.4 punti, 3.2 rimbalzi e 4.2 assist a gara.

Roberto Rullo. Guardia nata a Lanciano nel 1990. 193 cm per 98 kg, è esperto della categoria, nonché elemento di spessore e di grande talento offensivo. Cresciuto negli ottimi settori giovanili della Virtus Siena prima e della Benetton Treviso poi, con cui ha fatto il suo esordio in Serie A nella stagione 2006/07. Nel 2011 ha colto la promozione in A con Pistoia. L’anno successivo ha disputato Serie A ed Eurocup con la maglia di Cantù. Ha giocato la scorsa stagione a Latina, in A2, chiudendo il campionato con 12 punti, 2.4 rimbalzi e 3.1 assist di media. A suo tempo, ha fatto parte della Nazionale nelle categorie giovanili.

Mirco Turel. Guardia classe ‘94 di Pordenone, 195 cm per 90 kg, ha esordito in B dilettanti con la Falconstar Monfalcone a soli 16 anni. Spiccate qualità offensive, capace di aggredire il ferro non disdegnando anche il tiro dall’arco, piedi per terra. Figlio d’arte, il papà Davide è stato giocatore professionista negli anni ‘70 e ‘80. Dopo tre anni di Legadue a Imola ed uno alla Madogas Natural Energy BNB (Legadue Silver), ha disputato un ottimo campionato a Treviglio, in A2. Lo scorso anno ha chiuso la stagione alla Proger Chieti, in A2, con cui ha purtroppo trovato una retrocessione.

Lorenzo Bucarelli. Ala piccola fiorentina, classe ‘98, di 196 cm per 90 kg. Uno dei giovani più seguiti e promettenti d’Italia, ha di recente conquistato la medaglia d’argento agli Europei con la Nazionale Under-20 (di cui è capitano), meritando anche la menzione nel miglior quintetto della manifestazione. Personalità e doti da leader, nonostante la giovane età. Di proprietà della Dinamo Sassari, con cui ha firmato un contratto triennale prima di andare a Cagliari, in doppio utilizzo, per quest’anno. Arriva dalla Mens Sana Basket 1871 Siena (Serie A2), dove ha giocato le ultime due stagioni.

Andrea Rovatti. Da Montecchio Emilia (RE), ala piccola del ‘96 di 197 cm per 94 kg. Cresciuto nel settore giovanile della Pallacanestro Reggio Emilia, ha esordito in Serie A nella stagione 2014/15. Doti fisiche e atletiche notevoli, buona mano in attacco e gambe per poter difendere su avversari di più ruoli. Nel 2015 si è trasferito alla Fortitudo Bologna (A2), mentre lo scorso anno ha vestito la maglia della Scaligera Basket Verona, sempre in Serie A2, giocando nove partite tra regular season e playoff. È stato convocato diverse volte ai raduni della Nazionale Under-19 e Under-20.

Marco Allegretti. La “chioccia” del roster: ala forte di Angera dell’81, di 204 cm e 107 kg. Giocatore di grande esperienza ed utilità. Oltre ad assicurare presenza in attacco, con punti ed assist, è molto prezioso anche a rimbalzo. Ha esordito in Serie A con la Pallacanestro Varese nel 1999. Dopo aver girato tra Serie A e A2, vestendo anche le maglie di Ferrara, Venezia, Ferentino e Napoli, negli ultimi due anni ha disputato l’A2 a Chieti, dove ha chiuso la scorsa stagione con 6.2 punti di media, a cui ha abbinato 4 rimbalzi. Ha partecipato con la Nazionale ai Mondiali Universitari del 2005 e ai Giochi del Mediterraneo del 2009.

Michele Ebeling. Ala forte di 205 cm per 100 kg, è nato a Comacchio, in provincia di Ferrara, nel 1999. Figlio dell’ex giocatore professionista John. Ala polivalente, dotata di un buon tiro dalla lunga distanza e con notevoli qualità fisico-atletiche. Arriva in prestito dalla Dinamo Sassari con cui, lo scorso anno, ha firmato un contratto quinquennale. Cresciuto nel settore giovanile della Virtus Bologna, ha esordito in A2 con Ferrara nella stagione 2015/16. Ha disputato gli Europei di Kaunas con la maglia della Nazionale Under-16 e, quest’estate, quelli Under-18 in Slovacchia, chiusi con 9.6 punti e 3.7 rimbalzi a partita.

DeShawn Stephens. Pivot statunitense del 1989, di 203 cm per 102 kg. Atletismo e fisicità, garantisce solidità e impatto sotto canestro. Uscito dall’università nel 2013, è approdato in Giappone, dove è rimasto due anni. Ha poi proseguito la carriera in Turchia al Banvit ed al Bandirma Kirmizi, ed in Francia con lo Chalon-Reims Basket. A partire da marzo ha giocato la D-League con i Los Angeles D-Fenders (7.4 punti e 4.8 rimbalzi di media). Arrivato in Sardegna, ha partecipato ad una settimana di preparazione con la Dinamo Sassari prima di iniziare l’avventura cagliaritana. In ripresa in seguito ad un infortunio ad un’anca.

Ferdinando Matrone. Nato a Pompei nel ‘95, 210 cm per 90 kg. Atletico e con una buona tecnica è un giocatore dal fisico longilineo, che può giocare sia in posizione di ala forte che di centro. Nella sua stagione di esordio, in Serie B con Scafati nel 2013/14, ha subito colto la promozione in A2. L’anno successivo è nuovamente sceso di categoria a gennaio, per vestire la maglia del Giulianova, mentre la scorsa stagione ha iniziato il campionato con Scafati per poi trasferirsi, a febbraio, alla Cuore Basket Napoli, con cui ha centrato la promozione di A2 contribuendo con 4.4 punti e 4.8 rimbalzi a gara.

 

Coach Riccardo Paolini con il presidente Giovanni Zucca. Foto Roberto Tronci