Un nuovo sito internet, una tournée teatrale in Sardegna e nuovi progetti presto svelati: si configura un 2020 denso di impegni per l’attore e regista Jacopo Cullin, protagonista sulla scena nazionale e internazionale nell’anno appena trascorso con “L’uomo che comprò la Luna” di Paolo Zucca (campione d’incassi al botteghino), e con al seguito numerosi premi e riconoscimenti, tra i quali il Premio Navicella Sardegna e il Premio Letterario Francesco Alziator.

L’artista cagliaritano sarà ancora una volta protagonista nella sua Cagliari (dopo il triplice e immediato sold out della scorsa primavera registrato al Teatro Massimo) con lo spettacolo “È inutile a dire!”, il 30 aprile, il primo e il 2 maggio all’Auditorium del Conservatorio G.P. da Palestrina di Cagliari (biglietti a 26 euro più prevendita, acquistabili sul sito ufficiale e sul Circuito BoxofficeSardegna).

Sul palco, accanto a lui, ci sarà ancora una volta l’attore Gabriele Cossu, collega, amico e collaudata spalla, con la parte musicale affidata ai rodati compagni di viaggio Matteo Gallus (violino), Andrea Lai (contrabbasso) e Riccardo Sanna (fisarmonica). Le grafiche sono curate dall’artista sardo Giorgio Casu, in arte Jorghe, con le foto di Damiano Picciau.

“È inutile a dire!” si muove sapientemente sul confine tra ironia, comicità e riflessione su alcune tra le principali tematiche che caratterizzano il nostro tempo: società liquida, fragilità delle relazioni e la costante crisi esistenziale che pervade l’essere umano. In scena Cullin interpreta tre dei suoi storici personaggi (Signor Tonino, Salvatore Pilloni e Angioletto Biddi ‘e Proccu), scelti appositamente per far sorridere e riflettere di fronte alle paure e nevrosi nel nostro tempo.

Le ulteriori date sono consultabili nel nuovo sito internet.

Jacopo Cullin. “È inutile a dire”. Foto Damiano Picciau

Il 2019 è stato un anno straordinario, ma i tanti impegni legati alla promozione de L’Uomo che comprò la Luna non mi hanno permesso di dedicare il tempo necessario al mio nuovo spettacolo – racconta Jacopo Cullin –, e per questo motivo sento forte l’esigenza di tornare sui palcoscenici della mia isola. Le cinque date dell’anno scorso sono state solo un piccolo aperitivo e non vedo l’ora di tornare sul palco! Ho voluto inaugurare il nuovo anno con l’apertura del mio nuovo sito Internet, che diventerà il centro operativo per tutte le mie attività. Sto attualmente lavorando a numerosi progetti, e faccio fatica a tenerli tutti per me, ma penso sia giusto aspettare ancora un po’ di tempo prima di poterli svelare. Devo ringraziare tutti i miei collaboratori che non si risparmiano e mi supportano in ogni mia follia creativa, permettendomi ogni volta di alzare l’asticella, o almeno di provarci.”