A causa dell’instabile situazione italiana legata al coronavirus, Jozef Van Wissem, il musicista vincitore della Palma d’oro a Cannes, che sabato 29 febbraio avrebbe dovuto essere ospite a Cagliari della rassegna Musica e Storia, non sarà più presente.

Al suo posto si esibirà il musicista cagliaritano Enrico Spanu con il suo progetto solista indie-folk “The Heart and the Void”. Una musica che vuole ripartire da un approccio minimale, fragile ma al contempo complesso dove voce e chitarra sono gli elementi essenziali delle composizioni accompagnate da liriche che affrontano contrasti e contraddizioni della vita – come il nome stesso vuole suggerire: il cuore/the heart come simbolo delle emozioni, dell’amore, della speranza e il vuoto/the void a rappresentare l’oscurità, la mancanza di punti di riferimento e radici.

Gastone Breccia

La serata comincerà alle 19, sempre negli spazi della Fondazione Siotto di via Dei Genovesi 114, dove è confermato l’appuntamento con lo storico Gastone Breccia, tra i massimi esperti in Italia di Storia militare. Lo studioso, in questi giorni di nuovo in libreria con “Missione fallita. La sconfitta dell’Occidente in Afghanistan” (Il Mulino), terrà una lezione su “Nuova guerra nel Nuovo Mondo”, ovvero su come il modo di combattere dei nativi americani influenzò quello dei coloni europei – e viceversa.

Il concerto di Jozef Van Vissem sarà recuperato entro giugno.

Dice Francesco Accardo, direttore artistico di Musica e Storia: “Ci scusiamo con tutti. Anche noi, nel nostro piccolo, subiamo i contraccolpi di un problema che sta causando danni incalcolabili a tutti i segmenti produttivi del Paese, compreso quello culturale. Sono stati infatti cancellati circa 7000 spettacoli dal vivo, con conseguenze catastrofiche sul settore”.

Per informazioni e prenotazioni: fgsiotto@gmail.com / 070682384.