Stasera, giovedì 30 gennaio alle 19:00, in occasione delle celebrazioni dedicate al Giorno della Memoria (27 gennaio), in cui si commemorano le vittime dell’Olocausto e le gesta di coloro che hanno rischiato la propria vita per proteggere i perseguitati, il Cinema Miramare, in collaborazione con la Società Umanitaria di Alghero, propone uno dei film più discussi e attesi degli ultimi tempi: Jojo Rabbit del regista neozelandese di origini ebraiche Taika Waititi, candidato a 6 nomination agli Oscar 2020.

Il film è una vera e propria favola ambientata nella Germania nazista sul finire della seconda guerra mondiale, e racconta la storia di un timido e impacciato ragazzino di dieci anni, Jojo, fanatico nazista appartenente alla gioventù hitleriana, che si accompagna a un insolito e dispotico amico immaginario: Adolf Hitler.

Per ricostruire al meglio il periodo storico, Taika Waititi, ha svolto approfondite ricerche sulla Germania nazista, scoprendo, per esempio, come in quegli anni fosse un Paese molto vivace e alla moda. Per questo motivo, a differenza dei classici film di guerra che si contraddistinguono per i toni cupi e oscuri, in Jojo Rabbit la città appare come un luogo felice, celebrativo e animato da personaggi eleganti, in assoluto stridore con la Storia che, proprio in quel momento, vedeva finalmente sgretolarsi il Terzo Reich.

Il film, che amalgama magistralmente la commedia nera e il dramma storico, sarà eccezionalmente introdotto dagli operatori del Centro nella serata del 30, mentre nei giorni successivi seguirà la programmazione ordinaria del Cinema Miramare.