La sala del Cineteatro “Nanni Loy” dell’ERSU di Cagliari, da venerdì 8 a sabato 23 novembre si tinge di rainbow per la diciassettesima edizione di “USN|expo Sardinia Queer Short Film Festival”, il concorso di cortometraggi, organizzato dall’ARC, l’associazione l.g.b.t.q. del capoluogo, a tematica lesbica, gay, bisessuale, trans e queer della Sardegna. Più un’anteprima dedicata al Brasile, giovedì 7 novembre, alle 20:30, che si svolgerà nella sede dell’Arc Onlus (in via Falzarego, 35 – 1° piano). L’ingresso a tutti gli appuntamenti è gratuito, con tessera del Circolo ARCinema 2019 (FICC Federazione Italiana dei Circoli del Cinema).

Durante la serata di anteprima, intitolata “Aspettando USN|expo, Bolsonaro mon amour” si vedranno tutte le opere della sezione “Fuori Concorso” provenienti dal grande paese sudamericano. A seguire, da venerdì 8 novembre alle 20:30, per tre settimane si proietteranno sul grande schermo i 32 cortometraggi, inediti e non, in gara dall’Australia, Belgio, Brasile, Canada, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Iran, Libano, Nuova Zelanda, Portogallo, Russia, Spagna, Taiwan, U.S.A selezionati tra 995 lavori provenienti da 90 diversi paesi del mondo. Venerdì 22 novembre alle 21 si celebra il 30° anniversario del film cult “Mery per sempre” di Marco Risi, un grande classico della storia del cinema LGBTQ, sempre nella sala del Cineteatro Nanni Loy di Cagliari. In programma anche tutti i lungometraggi scelti per la visione e la discussione del pubblico durante la XVII edizione di “Uno Sguardo Normale Expo”.

Mery per sempre

Come ogni anno, tre giurie valuteranno le opere migliori: la giuria di esperti – composta dalla presidente e program director del Queer Film Festival Mezipatra di Praga Sandra Hezinová, il giornalista del Corriere della Sera Massimiliano Jattoni Dall’Asén, l’attrice cinematografica e teatrale Alessandra di Sanzo, l’insegnante e operatrice culturale Valentina Origa e il regista Simone Bozzelli visionerà tutti i cortometraggi in concorso, selezionati dalla Segreteria del Festival e dal Circolo del Cinema F.I.C.C. ARCinema, il film breve considerato migliore riceverà il Sardinia Queer Award 2019, una somma in denaro pari a 2.000 euro, più eventuali premi e menzioni speciali. Il secondo premio, Sardinia Queer Audience Award di 500 euro, verrà consegnato dalla giuria del pubblico. Un terzo premio in denaro, il Sardinia Queer Students Award di 300 euro, sarà riservato all’opera votata dalla giuria composta da studenti e studentesse delle scuole medie e superiori di Cagliari, in collaborazione con l’associazione Eureka

Drive Me Home

USN|Festival si inserisce nel cartellone di iniziative di Uno Sguardo Normale Expo, rassegna di cinema, letteratura e cultura queer organizzata dall’ARC, l’associazione l.g.b.t.q. di Cagliari. L’ARC si propone così, anche quest’anno di sensibilizzare la società, attraverso l’universale mezzo di comunicazione dell’arte, sui temi delle naturali differenze di orientamento sessuale e di identità di genere, e sulla necessità di raggiungere equivalenti diritti civili per tutte e tutti. Inoltre, attraverso il Festival, l’ARC persegue l’obiettivo di valorizzare e promuovere le produzioni cinematografiche, anche piccole e piccolissime, dedicate a questo tema; favorire il confronto e lo scambio culturale tra le produzioni di paesi diversi; offrire alla città di Cagliari la possibilità di conoscere un mondo cinematografico poco conosciuto.

Tutte le informazioni e il programma completo sul sito usnexpo.it