Ritorna Eat&buffas e dopo tre anni di lavoro in piazza d’Italia cambia location e si sposta in viale Italia, nell’area delle piste ciclopedonali compresa tra via Risorgimento e viale Mancini nelle giornate che culmineranno con il Natale Sassarese.

Dal 20 al 23 dicembre, dalle 11 alle 24, saranno presenti 20 stand, quindici dedicati al cibo e 5 alle bevande, tutte made in Sardinia. Per l’occasione i negozi di viale Italia resteranno aperti con orario continuato.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Amministrazione, che ha destinato spazi e risorse, e l’ha inserita nel programma degli eventi natalizi sassaresi.

Al cibo saranno affiancati una serie di spettacoli musicali in grado di accontentare un pubblico variegato durante tutto l’arco del giorno, come il concerto di Luca Martelli, musicista poliedrico e storico batterista dei Litfiba ed il progetto di Jazz itinerante Unghiajazz a cura di Jacopo Careddu.Tanti stand colorati si allineeranno per quattro giorni in viale Italia con proposte culinarie originali, accattivanti e a prezzi contenuti.

Sarà presente anche uno spazio in cui i bambini potranno giocare liberamente con un menù appositamente dedicato a loro. A grande richiesta sarà presente anche Babbo Natale, che dalla sua casetta esaudirà i desideri dei più piccini.

L’offerta culinaria come sempre sarà molto varia, dalla carne, al pesce sino ad arrivare alle zuppe vegetariane e ai dolci. Un occhio di riguardo sarà riservato alle persone con intolleranze alimentari con appositi stand per celiaci e non solo. Sarò dato spazio anche alla birra artigianale, al vino naturale e ai cocktails e sulla piazza sarà presente anche un book shop a tema enogastronomico.

“Sono trascorsi tre anni dalla prima edizione di Eat&buffas ed anche quest’anno ci saremo, con i cibi colorati e saporiti della nostra terra e del mondo. In questi anni abbiamo trascorso insieme giornate speciali, intense, intrise di allegria e bellezza. Una festa per tutti, per le tante famiglie che hanno vissuto le piazze e per le migliaia di turisti che hanno affollato la città trascorrendo il loro tempo tra i nostri truck e i nostri stand. Un punto di orgoglio per noi organizzatori, che dimostra ancora di più quanto possa essere efficace la collaborazione tra operatori culturali nel creare esternalità positive per la città, per le persone che lavorano con noi, per le imprese e per tutti i cittadini. In virtù di questo gradimento sociale abbiamo deciso di continuare il nostro cammino, aprendo l’evento a nuove idee e progetti.” – afferma Davide Facci, presidente di Eat&buffas.

“Quest’anno la nostra attenzione si sposterà maggiormente sul rapporto tra cibo e sostenibilità ambientale. I piatti di strada che proporremo saranno come nostra abitudine genuini, stagionali e tutti serviti con materiale Biocompostabile venendo incontro a una esigenza oramai planetaria, quella del rispetto dell’ambiente e dell’impatto zero, e in linea con la normativa prevista dal Comune di Sassari che per regolamento prevede l’obbligo dell’uso di oggetti monouso compostabili negli eventi pubblici. Come negli anni precedenti prima degli spettacoli musicali serali andremo in piazza cercando di sensibilizzare i nostri ospiti su queste tematiche in modo da avere l’opportunità di portare le nostre idee fuori dai soliti spazi di discussione.” – prosegue Davide Facci.