Il porto come luogo di contatto con l’esterno, che valica i confini dello spazio e della mente, andando alla ricerca di esperienze nuove in tutti i campi. È questa l’atmosfera che respirano relatori e partecipanti di TEDxCagliari, in una location con vista sul Mediterraneo.

Il circuito TED: Ideas worth spreading è conosciuto in tutto il mondo per la sua capacità di informare, motivare, arricchire gli spettatori con conferenze di alto livello, in grado di trasmettere punti di vista particolari. I TEDx sono eventi ad organizzazione indipendente, che possono essere allestiti in contesti meno formali. Da questa considerazione nell’aprile del 2019 è nata la prima edizione cagliaritana, organizzata presso Clubhouse Porto, ormai sede ufficiale dell’evento. Un cammino complesso, costellato procedure e protocolli da seguire prima di ricevere l’autorizzazione a procedere in una dimora di alto livello.

Il primo appuntamento è stato un successo, nonostante le tensioni della vigilia. Gli standard da rispettare e le procedure da mettere in atto sono piuttosto rigide, nonostante si tratti di un evento indipendente. Le spese per una produzione di qualità possono essere sostenute da sponsor, che però non possono apparire durante l’evento, per garantire la neutralità del messaggio. Anche gli speaker sono sottoposti ad un grande lavoro di selezione. L’evento è seguito da un pubblico in sala e viene registrato, il che rende la situazione simile ad una vera e propria diretta televisiva. È stato necessario investire alcuni giorni in prove tecniche, per minimizzare gli errori e anticipare qualunque tipo di problema che potesse sorgere durante le conferenze. Per fortuna non ci sono stati intoppi e la prima esperienza TEDxCagliari è andata nel migliore dei modi.

I relatori hanno esaminato a fondo alcune problematiche locali, con un occhio al contesto italiano e internazionale. Il primo intervento ha affrontato il tema della trasformazione degli attuali porti merci sottoutilizzati e la loro conversione in porti telematici, capaci di interfacciarsi con il mondo esterno, in un momento storico dove i dati sono il vero oro del presente e del futuro. Focus sul sociale con il progetto Domus de Luna, una conversazione sull’importanza di offrire tempo e competenze alle persone in difficoltà. L’ultimo speech è stato dedicato alle problematiche di genere, con riflessioni sulla violenza sulle donne.

Dopo una prima esperienza positiva, lo stop dovuto all’epidemia di CoViD-19. “Abbiamo dovuto rimandare l’evento dell’8 marzo a causa del Coronavirus”, spiega Pier Paolo Murgioni, business consultant CHP e licenziatario TEDxCagliari. “Avevamo ospiti di altissimo livello come Carlo Cottarelli, Mariangela Pira di Sky Tg24, Claudia Segre della Global Thinking Foundation ed altre personalità importanti. Ora stiamo valutando assieme alla GTF la prossima data possibile per inizio autunno, in relazione alla disponibilità degli ospiti. Di certo vogliamo continuare in modo coerente con la mission della Clubhouse Porto, che è quella di divulgare conoscenza nel mondo del business e poter ampliare gli orizzonti di una città come Cagliari, perché possa essere veramente un polo di attrazione per cultura e professionalità. Per questo oltre al TEDxCagliari abbiamo in progetto altri eventi ed iniziative, sempre a tema business, che promuoveremo appena si potrà tornare ad una vita normale”.