«Quest’anno non potremo festeggiare e celebrare “Sa die de sa Sardigna” con incontri in presenza. Siamo costretti a casa ma non vogliamo rinunciare a ragionare della Sardegna di ieri e di oggi e sull’attualità della “cacciata dei piemontesi” del 1794».

Per questo motivo Caminera Noa ha lanciato, già lo scorso 9 aprile, l’iniziativa “Pone sa bandera in foras dae su balcone”, invitando i sardi a esporre la bandiera dei quattro mori o quella con l’albero deradicato fuori dalla finestra o dal balcone, accogliendo le tante adesioni all’iniziativa da parte di associazioni, movimenti, fondazioni e comitati che hanno sposato e fatta propria la proposta.

Oltre ad esporre la bandiera l’associazione invita tutti i sardi a sintonizzarsi con la diretta streaming del 28 aprile, a partire dalle 16:30, sulla pagina Facebook di Caminera Noa. Per tutto il pomeriggio, fino alla sera, si avvicenderanno diversi ospiti con tante riflessioni sull’attualità della Sardegna, sulla storia e con tanta musica d’autore.

Gli ospiti saranno:

  • Luana Farina, portavoce di Caminera Noa, interverrà sul “Disastro di Stato e Giunta regionale e proposte di Caminera Noa per uscire dalla crisi”;
  • Omar Onnis, Sa sarda rivolutzione e sa figura de Zuane Maria Angioy;
  • AlmaCanta (Zaira Zingone e Graziano Solinas), musica live e letture;
  • Tea Salis con Marco Lais, musica live e letture;
  • Sara Porcu con Roberto Desiato, musica e brani d’autore;
  • Almamediterranea, musica e brani d’autore.