Straripante vittoria della Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella terza giornata della regular season di Europe Cup. La squadra allenata da coach Vincenzo Esposito si è agevolmente sbarazzata del team ungherese Falco Vulcano, con il punteggio di 104-69.

Partenza decisa per la Dinamo che, con Pierre e Thomas, iniziava il match con un parziale di 5-0. Dopo una timida reazione di Reddic e Norfleet, era ancora il Banco a premere sull’acceleratore e a portarsi fino al +8, 13-5, quando mancavano 5’42” dalla prima sirena. La panchina ungherese chiamava immediato timeout e, al rientro in campo, gli ospiti venivano presi per mano da Bruinsma, che dava ai suoi il -3, sul 10-13. Stavolta era coach Esposito a chiamare il minuto di sospensione, ma la gara restava in equilibrio ed al 10’ il punteggio era di 21-19 per i biancoverdi di casa.

Polonara con una tripla e Petteway aprivano le danze nel secondo periodo e la Dinamo iniziava nuovamente a prendere quota. La Falco Vulcano non si disuniva e si riavvicinava sul 26-28, prima di essere ricacciata indietro da un buon break dei padroni di casa, confezionato da Bamforth, Gentile e Thomas. A 2’29” dall’intervallo era massimo vantaggio per la Dinamo, sul +14, 43-29. Un canestro di Reddic mandava poi le squadre negli spogliatoi per la pausa lunga, sul 43-31 per il Banco.

Gara virtualmente chiusa dalla Dinamo già nel terzo quarto. Al rientro in campo, infatti, i biancoverdi si portavano subito sul 50-31 e, con l’andare dei minuti, lo scarto aumentava, fino al +25 toccato nell’ultimo minuto, con un canestro di Diop (71-46). Ungheresi abbondantemente alle corde e si andava poi agli ultimi 10’ sul 71-48 sassarese.

Nell’ultimo quarto al Banco non restava che collezionare massimi vantaggi. A 1’52” dalla sirena finale, ancora Diop, con un gioco da tre punti, faceva toccare alla squadra di coach Esposito lo scarto maggiore del match, sul +40 (102-62). Ed era l’ultima nota di cronaca della gara.