Sul sito del Comune di Sassari sono pubblicati l’avviso per richiedere il bonus regionale da 800 euro e la piattaforma attraverso cui fare la domanda. Le indennità saranno erogate secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, rilevate dal sistema informatico nel caso in cui si faccia tramite il sito, oppure dalla data di consegna negli sportelli comunali. Appare chiaro, pertanto, che inevitabilmente saranno avvantaggiati coloro che sceglieranno di utilizzare la piattaforma online dalle 14 di oggi. L’autocertificazione dovrà essere presentata utilizzando il modello pubblicato sul sito del Comune di Sassari e dovrà essere trasmessa prioritariamente online con l’apposita piattaforma, dalle 14 di lunedì 20 aprile alle 24 di martedì 28 aprile.

Nel caso di assenza di disponibilità di strumenti informatici, la domanda, già debitamente compilata in tutte le sue parti e corredata, a pena di esclusione, di fotocopia del documento di identità in corso di validità del richiedente, potrà essere consegnata, a partire da mercoledì 22 aprile, previo appuntamento telefonico al fine di evitare assembramenti di persone, nelle sedi comunali aperte al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, del Settore Ambiente, in via Ariosto 1 (per prenotare l’appuntamento chiamare il numero 079 279620), del Settore Politiche educative, in via Venezia 2 (per prenotare l’appuntamento chiamare il numero 079 279695), del Settore Bilancio e Tributi, in via Wagner 2/4 (per prenotare l’appuntamento chiamare il numero 079 279060), del Settore servizi al cittadino Corte Santa Maria, in corso Maria Angioy 15 (per prenotare l’appuntamento chiamare il numero 079 279858) e dell’Agro, nella sede distaccata a Tottubella (per prenotare l’appuntamento chiamare il numero 079 389522), del Settore Sportello Unico Attività Produttiva, in via Paolo Demuro (079 279408). I numeri di telefono saranno attivi a partire da martedì 21 aprile.

L’analisi sarà condotta per nuclei familiari e non per individui, sulla base delle informazioni già note agli uffici comunali e della autocertificazione. Non saranno prese in considerazione le domande arrivate prima delle 14 di lunedì 20 aprile. Qualora l’istante avesse presentato la domanda prima del termine, dovrà ripresentare la stessa secondo le indicazioni contenute nel presente avviso.

Prima di procedere alla compilazione online è bene verificare di avere tutti i dati necessari tra cui Iban e scansione o foto del documento d’identità, un indirizzo mail, dove deve arrivare una mail di conferma. In mancanza di questa conferma, la procedura non è valida. È inoltre fondamentale conservare la mail di conferma con l’identificativo di istanza.

Il Comune ricorda che chi rilascia dichiarazioni false è punito ai sensi del codice penale e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Sul sito del Comune sono pubblicate anche le Faq (domande frequenti) a cura della Regione e la modulistica per chi presenta la domanda in formato cartaceo.