Ci siamo! Mercoledì 12 aprile si rinnova puntuale l’appuntamento con uno degli appuntamenti più attesi dell’anno universitario, il torneo universitario di calcio 2017, organizzato dal Centro Sportivo Universitario sassarese e ospitato proprio negli impianti Cus Sassari di San Giovanni: evento che diverte, impegna e coinvolge gli studenti e che quest’anno rispetto alle ultime edizioni ha registrato anche un piccolo ma significativo incremento dei team partecipanti passando dai 5 del 2016 ai 7 del 2017. L’obiettivo, in prospettiva, è provare a riportare il torneo alle 12 formazioni che, anni fa, lo avevano reso un vero piccolo gioiello di organizzazione e partecipazione. Lo scorso anno la vittoria è andata ai Disagiati che si sono imposti su Havana Fc: entrambe le squadre sono in corsa anche quest’anno.

 

«Un momento molto importante per noi, come in generale tutti quelli che ci consentono di vivere appieno l’attività sportiva a livello universitario. Una manifestazione che ha oltre 50 anni e ci vede impegnati in prima linea  – spiega il presidente Nicola Giordanelli -. Il Cus Sassari offre volentieri agli studenti dell’Università di Sassari l’opportunità di giocare, divertirsi e confrontarsi con i loro colleghi: nello specifico questi incontri avverranno sul campo da calcio, in match sicuramente combattuti ma capaci di dar corpo e vita alla diffusa passione sportiva che anima i ragazzi del nostro ateneo. In bocca al lupo alle squadre, godiamoci lo spettacolo».

 

Sette squadre al via, s’è detto. Quest’anno, oltre alle ormai storiche partecipazioni di team come Disagiati e Havana Fc, vere veterane del torneo, ci saranno Skuarta Praga, Ac Irrosi, Atletico’s a Nudda e le due debuttanti Chiavo Verona, e Psv Endovena, team quest’ultimo composto esclusivamente da studenti del corso di studi in Infermieristica. Tutte le squadre sono organizzate come vere club professionistici: hanno una dirigenza, uno staff tecnico e talvolta un presidente. Tutti i partecipanti devono essere iscritti all’Università di Sassari ma la composizione di ogni team è dettata principalmente dalle origine geografiche dei giocatori senza alcuna distinzione di appartenenza all’una o all’altra facoltà. La formula sarà quella del girone all’italiana (sola andata) con successivi playoff con semifinali a incrocio – I°- IV° e II° – III° – per stabilire le finaliste.  La finalissima è in programma il 1 giugno 2017.