P.A.S.S. Acronimo di Produzioni Artistiche Sarde a Santa Teresa Gallura, che evoca libero accesso, chiave di accesso, ma anche luogo di apertura, quale geograficamente è Santa Teresa, verso l’Europa. “Quando si parla di produzioni sarde, ci si riferisce quasi esclusivamente alle produzioni alimentari o enologiche, dal vino al formaggio, per esempio. P.A.S.S. vuole essere il luogo dove incontrare gli scrittori sardi o che della Sardegna hanno fatto la loro patria, che superano e scardinano gli stereotipi arcaici di una Sardegna relegata al passato. Produzioni sarde, che con linguaggi contemporanei narrano il saper essere parte del mondo. 
Santa Teresa Gallura, privilegiata dalla presenza di una piccola rappresentanza di questo mondo, mette a disposizione i propri luoghi per affermare che le produzioni artistiche sarde parlano una lingua universale, come tutte le espressioni artistiche dovrebbero fare”.
La prestigiosa rassegna letteraria del Comune di Santa Teresa Gallura, è organizzata e gestita per il 2018 e 2019 dal POP: Progetto OTTOBREinPOESIA.
L’associazione ideatrice del festival internazionale di poesia più importante della Sardegna.
Un’estate all’insegna della letteratura sarda, fuori dagli schemi, con autori del panorama culturale regionale: dal fumetto alla poesia, dalla musica al romanzo, dalla saggistica alla letteratura per l’infanzia. Autori sardi di nascita, col cuore sardo, cittadini del mondo ma che hanno nell’anima la loro Terra.
“La filosofia della nostra rassegna è quella delle contaminazioni artistiche. A prescindere dal genere letterario e dall’autore, ogni incontro sarà un vero e proprio insieme di performance artistiche con la partecipazione a volte di musicisti, attori, pittori e con spesso aperitivi tematici e degustazioni di prodotti tipici della Sardegna” – cit. direttore artistico Leonardo Onida.
La maggior innovazione non è data da stratagemmi o finto modernismo, ma dalla coerenza e profondità delle visioni del mondo proposte. 
Fondamentale è creare un’interazione tra gli autori e il pubblico attraverso presentazioni non convenzionali, in cui ogni elemento in campo sarà caratterizzato dal riferimento allo stupore: le domande, le location, l’accoglienza, l’interazione tra forme di espressione artistica oltre alla letteratura.
Di seguito il programma completo, tutte le presentazioni di libri di terranno alle ore 21:30. Ad ogni presentazione e scrittore sarà abbinato un pittore.
Oltre alle presentazioni di libri si potrà godere di una esposizione di opere diversa per ogni incontro.
4 LUGLIO – GESUINO NEMUS – Il Catechismo della pecora. Presenta l’autore EUGENIO COSSU. Piccola esposizione di quadri dell’artista LUISELLA ROMA.
11 LUGLIO – DANIELE OCCHIONI – La notte delle ciliegie. Presenta l’autore DANIELA PIRAS. Esposizione di quadri dell’artista STEFANO LINZAS.
25 LUGLIO – NICOLA COMERCI – L’amore ritratto. Presenta l’autore ELIAS VACCA. Piccola esposizione di quadri dell’artista CARLA DEMARTIS.
1 AGOSTO – VANESSA AROFF PODDA – Maledetta la mia bocca, maledetta! Presenta l’autrice FRANCA FALCHI. Piccola esposizione di quadri dell’artista WANDA MAGLIONA. Incursioni musicali di GIOVANNI VARGIU.
8 AGOSTO – GIORNATA DELL’EDITORIA dalle 17:30 alle 23:00. PIAZZA VILLAMARINA (fronte Municipio) – Una mini fiera dell’editoria indipendente Sarda. Tema della giornata il rapporto tra BELLEZZA e LIBERTA’. Moderatori del dibattito serale DANIELA PIRAS e LEONARDO ONIDA.
29 AGOSTO – PAOLO MURA – I veleni della collina. Presenta l’autore ELIAS VACCA. Piccola esposizione di quadri dell’artista CICI PEIS. Incursioni musicali di GIOVANNI VARGIU.
5 SETTEMBRE – OTTO GABOS – Quasi piccolo dei e Complici del vento. Presenta i due libri dell’autore EMILIANO LONGOBARDI. Piccola esposizione di quadri dell’artista SARA PALA in arte RIVER.