Mario Ferraro, CEO di Smeralda Holding , esprime solidarietà ai dipendenti Air Italy e assicura che gli impegni presi in Costa Smeralda dal Qatar non cambiano assolutamente: la strategia a lungo termine proseguirà con importanti investimenti già programmati e confermati.

Commenta così Mario Ferraro, CEO della società italiana controllata dal fondo sovrano Qatar Investment Authority e proprietaria dal 2012 di asset immobiliari e terreni sul mare lungo la Costa Smeralda:

“Esprimo la nostra massima solidarietà a tutti i lavoratori coinvolti nell’ambito del processo di messa in liquidazione di Air Italy, nella speranza che possa essere identificata quanto prima una soluzione industriale per la tutela e salvaguardia dei posti di lavoro.

Desidero specificare che in quanto società con una differente e distinta compagine societaria, non collegata alla compagnia aerea, non ci saranno impatti sulle sorti delle società del nostro gruppo e sui nostri piani di investimento e di sviluppo.

Smeralda Holding prosegue il piano strategico di lungo termine e registra numeri in forte e costante crescita, con ricavi che nel 2019 hanno raggiunto i 106 milioni di euro, in continuo aumento negli ultimi anni. 

Le solide performance economiche del nostro Gruppo sono inoltre confermate dalla crescita dell’utile operativo che al 31 dicembre scorso era pari a oltre 31 milioni di euro. 

In sinergia con il nostro azionista, stiamo inoltre proseguendo speditamente nella attuazione e realizzazione del piano strategico di investimenti da oltre 120 milioni di euro che ci permetterà entro il 2023 di terminare interamente riqualificazione e ammodernamento di tutte le nostre strutture, a partire dagli hotel. 

Tali investimenti consentiranno di generare importanti ricadute sull’economia del territorio e la creazione di nuovi posti di lavoro. Ogni anno Smeralda Holding contribuisce in maniera rilevante alla crescita dell’economia gallurese, con oltre 23 milioni di euro di salari e stipendi (26 considerando anche il Consorzio Costa Smeralda) e con più di 26 milioni di euro in acquisti da fornitori.

In tutte le nostre attività imprenditoriali e di sviluppo teniamo sempre conto delle esigenze del territorio lavorando in piena sintonia con le autorità locali, sempre con un profondo rispetto per le comunità in cui operiamo”.