Si è concluso ieri il Mondiale Assoluto di Linz per l’oristanese Stefano Oppo e nel migliore dei modi; in coppia con Pietro Ruta ha conquistato con forza e cuore una straordinaria medaglia d’argento, che ha per il sapore d’oro. I due azzurri si confermano così per il terzo anno consecutivo vicecampioni del mondo assoluti.

Nella finale del Doppio pesi leggeri maschile, disputata questo pomeriggio sul bacino di Ottensheim, Austria, la fortissima imbarcazione italiana ha mancato di soli 2 secondi la medaglia d’oro, strappata nel finale dall’equipaggio irlandese, formato dal vice campione olimpico O’Donovan. All’arrivo Irlanda, Italia e Germania, con la Norvegia che esce dal podio.

Una gara difficile e ad altissimo livello con ben sei equipaggi con valori molto simili; la barca del campione sardo è partita bene passando i 1000 metri in prima posizione, ma l’Irlanda – partita più lentamente – ha iniziato ad alzare il numero di colpi, passando nell’ultimo quarto di gara gli Azzurri, impegnati nel frattempo a contenere il possibile attacco dei Tedeschi, Campioni Europei.

Alla fine per l’attacco tedesco non c’è stato e Stefano Oppo e Pietro Ruta hanno tagliato il traguardo in seconda posizione.

Stefano visibilmente emozionato, a fine gara ha ringraziato tutte le persone presenti con lui a Linz, la società il Centro sportivo Carabinieri, gli allenatori, lo staff e tutti quelli che anche da lontano lo hanno seguito e supportato in questa impresa.

Adesso è tempo di tornare nella sua Oristano per festeggiare questo splendido risultato, ma solo per poco, perché ora l’obiettivo ha un nome ben preciso: Tokyo 2020.

Il campione sardo ha infatti conquistato, oltre alla medaglia d’argento, anche il pass per le prossime Olimpiadi di Tokyo 2020; il sogno di una seconda Olimpiade, dopo l’esperienza di Rio 2016 continua.