Organizzata dall’Associazione Culturale “Jaresa” e dalla “ASD Accademia d’armi Athos di Cagliari, con la collaborazione della Federazione Italiana Scherma, si terrà sabato 23 novembre dalle 16 alle 18 la presentazione “Safeguarding Policy” evento rivolto a tecnici, dirigenti, atleti e famiglie riguardante la prevenzione e il contrasto delle molestie e degli abusi nel mondo dello sport.

L’appuntamento è nei locali della MEM – Mediateca del Mediterraneo di via Mameli 164 a Cagliari dove la Federazione Italiana scherma, in linea con le iniziative assunte, le indicazioni del Comitato Olimpico Internazionale e della Federazione Internazionale, illustrerà i contenuti della propria “Safeguarding Policy” che consiste in un programma di attività finalizzate alla sensibilizzazione, prevenzione e contrasto di molestie ed abusi in ambito sportivo, a disposizione del mondo della scherma, soprattutto dei settori giovanili.

La FIS è la prima Federazione Sportiva italiana a recepire le indicazioni del CIO, a testimonianza concreta dell’attenzione costante alla formazione di uomini e cittadini prima ancora che atleti. Un obiettivo cui sono diretti tutti i progetti sociali promossi dalla FIS negli anni.

Lo scopo primario perseguito è quello di diffondere una cultura dello sport che ripudi sempre più apertamente qualunque pratica discriminatoria e forma di sopraffazione e sopruso.

La Federazione Italiana Scherma è, dunque, una apripista e un esempio per il movimento sportivo nazionale che lascia sperare che analoghi strumenti di prevenzione vengano presto adottati da tutte le Federazioni Sportive.