Proseguirà sino a domenica 22 marzo 2020 a Palazzo di Città, la mostra “Leonardo invenit. Il genio tra arte e scienza”, a cura di Efisio Carbone e Tiziana Ciocca, per Orientare. A determinare la scelta del Servizio Cultura e Spettacolo del Comune di Cagliari che ha deciso anche di prorogare gli eventi collaterali, sono stati il successo di pubblico e la necessità di rispondere alle richieste pervenute da famiglie e scuole.

Mercoledì 19 febbraio, alle ore 16:30, l’incontro “Influenze del Rinascimento italiano in Sardegna”, Mauro Salis, storico dell’Arte e docente presso l’Università degli Studi di Cagliari, parlerà di quale fosse la situazione artistica in Sardegna tra Quattrocento e Cinquecento e quale influsso avesse la produzione artistica italiana in un territorio attraversato da una quasi esclusiva produzione di ascendenza iberico-catalana.

Imperdibile l’appuntamento di giovedì 20 febbraio (ore 16:30), Leonardo, i disegni anatomici, quando Domenico Laurenza, studioso di fama internazionale, sarà presentato negli spazi di Palazzo di Città da Rita Pamela Ladogana, professore associato del Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università di Cagliari. Laurenza, che ha pubblicato per Giunti un testo dedicato ai disegni anatomici del genio toscano, metterà a confronto l’iconografia anatomica scolastica, cioè con le schematiche illustrazioni in uso, tra Medioevo e Rinascimento, nelle “scuole di medicina”.

Gli incontri sono compresi nel costo del biglietto di ingresso alla mostra; si consiglia la prenotazione contattando la biglietteria del Palazzo di Città, al numero telefonico 070.6776482.

Partner di “Leonardo Invent. Il genio tra arte e scienza”: Orientare, Veneranda Biblioteca Ambrosiana, La Scuola Grande di San Marco, Terrae Sancta Museum, Custodia TerraeSanctae, Università degli studi di Cagliari, Collezione Piloni, Museo di Leonardo da Vinci, Collezione Niccolai, Museo del Duomo di Cagliari, Rinascente.