Lavori di manutenzione straordinaria nelle zone del litorale, con la ripresa delle attività che si svolge con operazioni di ripristino del decoro e della viabilità. Una delle priorità riguarda l’area di accesso alla spiaggia delle Bombarde, dove dai prossimi giorni verranno avviati i lavori di pulizia delle aree verdi, di sfalcio, di rimessa in ordine del decoro. L’intervento del settore manutenzioni inizia nei prossimi giorni con le squadre di operai e giardinieri per rendere più decorosa l’intera area di accesso alla spiaggia.

L’Amministrazione, inoltre, ha deciso di risolvere il problema della viabilità della zona, intervenendo sul manto stradale che dall’ingresso fino ai parcheggi posti all’estremità sud della spiaggia presenta vistosi punti di degrado che nel corso degli anni hanno rappresentato per le Bombarde un aspetto negativo. La strada sarà oggetti di un lavoro di riqualificazione generale con il compattamento delle parti danneggiate. I lavori coordinati dall’Assessore alle manutenzioni Antonello Peru saranno eseguiti dalla Società In House e consistono nella rimozione delle parti usurate e ripristino con l’uso del medesimo materiale utilizzato a metà degli anni ’90 quando fu realizzata la strada e la pista ciclabile che da Fertilia porta alle porte delle Bombarde.

“Da allora la strada interna non è stata mai oggetto di manutenzione- spiega l’Assessore Peru – e i risultati negli anni scorsi hanno cerato più di un problema a cittadini e turisti che frequentano la spiaggia. L’obbiettivo è di porre rimedio in breve tempo restituendo all’intera zona le condizioni migliori di decoro e di immagine”.

Gli uffici stanno definendo gli atti per l’affidamento delle opere che inizieranno dalla prossima settimana, mentre il ripristino del verde parte dai prossimi giorni. Riqualificazioni previste anche nella spiaggia di Maria Pia, dove si procede alla realizzazione delle passerelle in legno di accesso al litorale con la posa in opera delle parti danneggiate che verrà iniziata nei prossimi giorni. In collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente, è prevista inoltre per i prossimi giorni la rimozione di alcune macerie presenti sulla spiaggia, rinvenute sotto il livello dell’arenile nel corso degli interventi di rimozione della posidonia.