Via Principessa Maria, dal numero 34 a via Rizzeddu, via Rizzeddu, da piazza Salvator Ruju a via Principessa Maria, via Livorno, dal numero 12 a via Rizzeddu sono le strade che da domani, 14 marzo, saranno interessate dai cantieri per la posa della fibra ottica. I nuovi lavori di Open Fiber che, grazie a una convenzione siglata con il Comune di Sassari, sta cablando l’intero territorio per permettere a cittadini e imprese di navigare con una connessione ultraveloce (fino a 1 Gigabit al secondo), procederanno come sempre a traffico aperto. La società utilizza tecniche come la “minitrincea” e “trincea tradizionale”, modalità a basso impatto ambientale e che riducono al minimo i disagi. Già da oggi gli operai sono impegnati in una prima fase per compiere i rilievi necessari e scegliere la metodologia migliore e domani sarà aperto il cantiere, il tempo necessario per il cablaggio. Per completare le operazioni, gli addetti di Open Fiber potrebbero chiedere di entrare negli atri dei palazzi. Saranno riconoscibili da un tesserino e nei giorni precedenti la stessa azienda lascerà un avviso nei portoni.

In questi giorni partiranno anche gli interventi di cablaggio in via Brigata Sassari, via Colombo, da via Da Verrazzano a via Bottego, via Cadamosto, da via Vivaldi a via Amudsen, viale Coghinas, da via Cedrino a via Vivaldi, via Umana, via Enea, via Nicolodi.

I lavori sono coordinati con quelli comunali già avviati per il rifacimento di strade e marciapiedi. Tra questi ci sono anche i cantieri che da domani interesseranno Caniga e consisteranno nella sistemazione dell’area davanti al campo sportivo con la realizzazione di parcheggi e di un nuovo asfalto nel primo tratto della strada vicinale. Si tratta di un nuovo lotto previsto nella seconda tranche del “Progetto mutuo”, da poco meno di 500mila euro, affidato alla SoGeNa srl e grazie al quale è stata sistemata la viabilità del tratto terminale di vicolo chiuso Melchiorre Murenu a Ottava, dove manca solo il tappetino di usura della pavimentazione stradale in binder mentre sono già stati realizzati il marciapiede e predisposto l’impianto di illuminazione. Anche le aree spartitraffico in via Domenico Millelire sono a buon punto e nella borgata di La Corte sono stati rifatti i vecchi marciapiedi che portano alle scuole e sistemate le aiuole divelte dalle radici degli alberi (uno dei quali è stato abbattuto per ragioni di sicurezza pubblica). Per completare l’intervento è necessario solo posare il nuovo tappetino di usura della pavimentazione stradale.

Dalla prossima settimana, salvo condizioni meteorologiche avverse, si inizierà a lavorare sugli asfalti a Caniga, in via Mereu, via De Magistris, via Pedru Mazza, via Sari Rafael e via Sette Comuni.