Sconfitta esterna per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella quinta giornata di andata della Serie A di basket. La squadra allenata da Vincenzo Esposito si è arresa sul campo della Vanoli Cremona (guidata in panchina dall’ex coach del Banco Meo Sacchetti e, in campo, da Travis Diener) con il punteggio di 73-80.

Buon avvio di gara della Dinamo che, con Thomas e Bamforth, confezionava subito un parziale di 7-0. La risposta della Vanoli era immediata e la squadra di coach Sacchetti si riportava subito sul -1 (6-7). Il match rimaneva in sostanziale equilibrio, con la Dinamo che manteneva il naso avanti, ma con scarti piuttosto contenuti. Negli ultimi 2’ del primo periodo Ricci e Ruzzier davano il la ad un break dei padroni di casa, che mettevano la freccia e chiudevano la frazione in crescendo, sul 26-19.

La Dinamo apriva il secondo quarto con due triple, una a testa per Pierre e Bamforth, ed il match tornava sui binari dell’equilibrio. Le squadre rimanevano vicine fino a metà frazione, poi i padroni di casa provavano a “scattare” di nuovo, con Aldiridge e Crawford. Ad 1’55” dall’intervallo il punteggio era di 39-32 per Cremona. A questo punto era Polonara a scuotere la Dinamo e tirarla fuori da un momento di difficoltà. Due triple per lui in meno di un minuto e squadre nuovamente vicine. Si andava negli spogliatoi sul 42-40 cremonese.

Subito pareggio al rientro in campo, con un canestro di Cooley e ancora equilibrio. Fiammata del Banco con Polonara, Petteway e Spissu per il 49-47 a 6’36” dalla terza sirena, ma Cremona rimaneva lì incollata. Al 30’ il tabellone diceva 59-58 per la Dinamo.

Iniziale botta e risposta all’inizio dell’ultima frazione, poi la Vanoli accelerava il passo. Con Aldridge e Crawford i padroni di casa si portavano sul 68-63 quando mancavano poco meno di 7’ alla fine del match. La Dinamo provava a riavvicinarsi, ma i padroni di casa non lo consentivano. Difesa ospite piuttosto blanda in alcune occasioni e la strada per la vittoria cremonese era spianata.