Aperta al pubblico una grande area verde nel Nuovo Borgo di San Bartolomeo, con un’attenzione particolare verso la sostenibilità: niente pavimentazioni impermeabili ma solo superfici drenanti.

Sono 6.500 metri quadri attrezzati con panchine e cestini portarifiuti e abbelliti con grandi piante di ulivi e 6 esemplari di Jacarande, che con la loro ombra e le splendide fioriture ornano già molti spazi cittadini.

Un vasto spazio verde nel quale si è voluto ricreare un habitat tipicamente mediterraneo con la piantumazione di 150 piccole piante di noce e mandorlo e di 2.500 arbusti di corbezzolo, mirto, lentischio, viburno e rosmarino, molti dei quali messi a dimora dai ragazzi delle scuole in occasione della festa degli alberi.

Uno spazio dunque per la sosta e per trascorrere qualche momento di totale relax in un accogliente e riservato giardino pubblico al quale si accede da via Raffaello Delogu.

A fianco è stata realizzata un’area destinate ai cani, una delle più grandi realizzate in città, alberata con piante di oleandro e carrubo e dotata di panchine e fontanelle.

“San Bartolomeo può diventare un vero e proprio modello di sostenibilità – sottolinea l’assessore al Verde pubblico Paolo Frau – Abbiamo fatto richiesta alla Regione per ottenere un altro ettaro di terreno per espandere il parco, in modo da avere l’intero quartiere circondato da una vastissima area verde”.