La Dinamo Banco di Sardegna Sassari travolge il Cez Nymburk nella prima gara dei preliminari playoff della Fiba Basketball Champions League. La squadra di coach Federico Pasquini si è imposta con il punteggio di 94-72 al termine di un match che l’ha vista soffrire nei primi due quarti e poi, con un terzo periodo pressoché perfetto, aprire le porte al netto successo. La gara di ritorno si disputerà in terra ceca martedì 21.

Primo quarto sostanzialmente equilibrato, con contenuti e non preoccupanti vantaggi degli ospiti. La Dinamo mostrava una difesa non troppo attenta e sulla prima sirena il punteggio era di 23-20 per il Nymburk.

Il secondo periodo iniziava male per i biancoverdi di casa ed i cechi, a metà frazione conducevano 34-28. Lawal giocava minuti di grande qualità e la coppia di piccoli Bell-Stipcevic iniziava a scaldare la mano. La Dinamo chiudeva la frazione in crescendo e una tripla del playmaker croato sulla sirena permetteva ai sassaresi di andare all’intervallo lungo in vantaggio, sul 42-41. Il parziale di 6-0 inanellato a fine secondo periodo, diventava di 14-0 dopo 1’30” dall’inizio del terzo, con un David Bell indiavolato.

La Dinamo arrivava sul +9, 50-41, mentre il Nymburk interrompeva il suo digiuno a 7’38” dalla terza sirena. Sassari premeva sull’acceleratore, un gioco da tre punti di Lawal seguito da una tripla di Stipcevic portavano i padroni di casa sul +13 (56-43) a 6’36” dal termine della frazione. Ma la squadra di Pasquini continuava a crescere, ora con una difesa che creava grossissimi problemi agli ospiti. Poco dopo la metà del quarto iniziava il parziale che avrebbe indirizzato definitivamente la gara: 13-0, con Lydeka e Stipcevic sugli scudi, che faceva volare i biancoverdi sul +21, 69-48, quando mancava 1’29” dalla fine della frazione. Si andava agli ultimi 10’ di gioco sul 71-54.

Lacey, altro grande protagonista della gara, apriva l’ultimo quarto con due tiri liberi, poi la Dinamo poteva amministrare il largo vantaggio senza grossi patemi. A 3’41” dalla fine arrivava il massimo scarto della partita, +24 (86-62) e la pratica era ormai abbondantemente archiviata.