Venerdì 21 giugno, Festa europea della musica, un intrigante programma chiude in bellezza l’edizione 2019 di Echi lontani, la manifestazione ideata per far conoscere tutto il fascino della musica antica proposta nei luoghi più suggestivi della città di Cagliari.

Alle 21 nella Chiesa di Santa Maria del Monte arriva il ContrArco Consort (composto da Valentina Nicolai, alla viola da gamba e basso, Marco Ottone, alla viola da gamba e tenore, Matteo Coticoni, al violone, Massimiliano Dragoni, alle percussioni, e Gianfranco Russo, alla viola da braccio rinascimentale e alla direzione)che proporrà unconcerto dal titolo “Opera Nova De Balli. Danze del Rinascimento italiano per sonar a quattro voci. Musiche di G. Mainerio, F. Bendusi, V. Ruffo e altri”.

Si legge nelle note di sala scritte dall’ensemble:«L’invenzione della stampa e l’ascesa della borghesia che, ricalcando i modelli cortigiani, si dilettava di musica, favorirono nel ‘500 la diffusione di raccolte musicali edite per soddisfare la richiesta, sia professionale che amatoriale, di materiale musicale a costo relativamente contenuto. Da queste pubblicazioni sono tratti i brani del programma “Opera novelli de balli” che propone una panoramica della musica per danza del Rinascimento italiano, eseguita da un ensemble “cortese” di strumenti ad arco, con tre viole da gamba, nelle loro varie taglie, e una viola da braccio rinascimentale, supportati dalla percussione».

Informazioni: 320.8505922 – www.echilontani.orgechi.lontani@alice.it.

Il ContrArco Consort, diretto da Gianfranco Russo, è un ensemble composto da Viole da gamba (da due a quattro) ed una Viola da braccio rinascimentale orientato all’esecuzione di musica del Rinascimento italiano. L’ensemble è composto da musicisti che hanno all’attivo collaborazioni con i maggiori interpreti di musica antica, italiani ed europei, e che si sono esibiti in rassegne internazionali quali Festival van Vlaanderen, Seviqc Brežice Festival, Tage Alter Musik Regensburg, Resonanzen Wien, Settembre Musica Torino, Accademia Chigiana Siena, Ravenna Festival, Automne Musical du Château de Versailles, Concerti al Quirinale di Radio3, Festival de Musique de Strasbourg, Festival Villa Solomei, Festival d’Ambronay, Roma Festival Barocco, RomaEuropa Festival, Anima Mea Festival, Festival Musicale Estense (Grandezze e Meraviglie), Ravello Festival, Urbino Musica Antica, Sagra Musicale Malatestiana, …, ed in sedi prestigiose come il Mozarteum di Salisburgo, la Konzerthaus di Vienna, il Palais de Beaux Arts a Bruxelles, il Teatro Liceu di Barcellona, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro La Fenice di Venezia, …

In varie formazioni hanno inciso per EMI, Virgin, Deutsche Harmonia Mundi, Deutsche Grammophon, Sony, Symphonia, Stradivarius, Tactus, Bongiovanni, Brilliant, K617, Passacaille, Pan Classic, Outhere Music France, Amadeus, Naive classique, III Millennio, Musicaimmagine, Zig Zag, Baryton, Christophorus record, ed hanno inoltre registrato per le emittenti radiofoniche nazionali di Italia, Francia, Spagna, Belgio, Austria, Portogallo, Germania, Finlandia, Giappone, Ucraina, Croazia, Svizzera, USA, Corea, Turchia, Grecia, Estonia, Danimarca, Canada, Cina, per SKY e Radio Vaticana.

Il nome dell’ensemble è motivato dalla combinazione strumentale tra Viole da gamba e Viola da braccio che prevedono una modalità opposta di conduzione dell’arco.