Si è conclusa al Teatro Antico di Taormina la XIV edizione del Nations Award – Premio Cinematografico delle Nazioni, il riconoscimento ideato negli anni Settanta dal compianto critico cinematografico Professor Gian Luigi Rondi – che, grazie ad EvenTao di Michel Curatolo, presidente del Nations Award, e al Direttore artistico Tiziana Rocca, ha premiato ospiti d’eccezione rendendo omaggio alla memoria del fondatore, scomparso quattro anni fa. Il Nations Award è stato realizzato in collaborazione con il Parco archeologico Naxos Taormina sotto l’alto patrocinio della Presidenza del Parlamento Europeo.

Tre i premi alla carriera consegnati durante la serata: per la regia, Abel Ferrara, uno dei registi più importanti della scena indipendente americana, premiato dal vicepresidente della Regione Sicilia Gaetano Armao; per la recitazione, Jean Sorel, attore francese dal fascino unico che è diventato nel corso degli anni un’icona anche del cinema italiano. Sulle note di Amarcord della giovane orchestra sicula diretta dal maestro Raimondo Capizzi, è salita sul palco anche Sandra Milo, premiata dal Sindaco della città di Taormina, Mario Bolognari, per il contributo incredibile che ha dato al cinema italiano con il suo immenso talento. Accolta sul palco del Teatro Antico da una standing ovation, Sandra ha ricordato Fellini e non ha nascosto l’emozione di essere tornata a Taormina dopo così tanti anni di assenza.

Tra gli ospiti saliti sul palcoscenico per ritirare il Nations Award anche altri nomi del cinema tricolore, tra cui: Gloria Guida, premiata come Donna simbolo del Cinema Italiano dal Sindaco di Taormina, Mario Bolognari; Fabio Troiano, premiato per la sua carriera di attore di successo nel mondo del cinema, della TV e del teatro dalla Senatrice Urania Papatheu; Anna Safroncik, per rappresentare l’Ucraina in Italia, attraverso la sua carriera di attrice cinematografica e televisiva, premiata dall’Onorevole Matilde Siracusano e da Michel Curatolo. Curatolo, insieme all’Onorevole Giusy Bartolozzi, ha anche premiato la madrina di questa edizione, l’attrice Francesca Valtorta, per il suo lavoro nel cinema e nella televisione italiana. Premio menzione speciale per Giulio Base, poliedrico attore e regista.

Anche la kermesse di quest’anno, che ha subito un leggero ritardo a causa delle restrizioni per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, è stata caratterizzata da un tema importante e particolarmente attuale: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente. È stato consegnato, infatti, il Nations Award Thinking Green – premio che conta sul supporto istituzionale del Senatore Urania Papatheu, membro della commissione ambiente al Senato della Repubblica – a Daniela Ferolla, conduttrice del programma di RAI1 Linea Verde Life, premiata per il suo ruolo da ambasciatrice del patrimonio eco-ambientale dalla direttrice del festival di Montecarlo Simona Gobbi, e a Giuseppe Capocchin, Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, premiato da Eleonora Pedron

Ampio spazio anche alla musica, due gli artisti che hanno calcato il palco del Teatro di Taormina per esibirsi e per ritirare il Nations Artistic Award: il soprano turco di fama internazionale Gonca Dogan, premiata dal commissario di Taormina Arte Bernardo Campo, dopo un omaggio ad Ennio Morricone e il giovane pianista e compositore Alessandro Martire, che a soli 28 anni si è già esibito nei più prestigiosi teatri di tutto il mondo, premiato dal Direttore del Parco Archeologico Naxos Taormina, Gabriella Tigano.