Inclusione sociale al Cafè de la Paix Bologna con i ragazzi affidati dalle istituzioni, inclusione sociale in barca a vela in accordo con il Dipartimento di Giustizia. Sono due storie simili con un obiettivo comune: integrare i ragazzi con fragilità sociale a Bologna e a Cagliari. Si tratta di ragazzi con problemi sociali (a volte penali) e minori migranti non accompagnati.

Protagonisti di questi percorsi di vita nel centro medioevale di Bologna o in navigazione sulla rotta della legalità nel Golfo di Cagliari sono Francesco Bonfiglioli della cooperativa sociale Iusta Res e responsabile del Café de la Paix di Bologna e Simone Camba, presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica (ASD) New Sardiniasail che fa integrazione sociale con la vela a Cagliari.

I due rappresentanti della cooperazione sociale, moderati dal giornalista Gian Basilio Nieddu, si confronteranno sulle rispettive esperienze questa sera – giovedì 30 aprile – alle 18 in diretta sulla pagina Facebook del Café de la Paix (link).