Nonostante l’emergenza e le problematiche ad essa conseguenti, l’Amministrazione continua nel lavoro di predisposizione degli atti amministrativi in previsione della ripresa. Venerdì scorso il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità il documento che consentirà il riconoscimento e la gestione delle colonie feline di Alghero con la regolamentazione della figura dei “gattari”.

Un importante passo avanti verso la definizione di una problematica che si trascina da anni e che ora potrà finalmente consentire di migliorare notevolmente quei luoghi e consentire anche la trasformazione di diverse colonie in attrattori turistici, come succede già da tempo in più parti d’Italia, a tutto vantaggio della cura e della qualità della vita dei gatti che le frequentano.

“L’approvazione unanime – spiega l’Assessore all’Ambiente Andrea Montis – è frutto di un lavoro condiviso condotto di concerto tra tecnici dell’Amministrazione, volontari, Assessorato per le Politiche Ambientali e le Commissioni I e V presiedute dai consiglieri Ansini e Mulas. Proprio i lavori congiunti delle due Commissioni hanno consentito di migliorare il testo iniziale, con integrazioni dei suggerimenti provenienti anche dai commissari di opposizione, consentendo così la definizione di un regolamento che contiene il contributo di tutti”.

Il prossimo passo sarà l’istituzione del registro pubblico dei gattari, ai quali ora sarà possibile riconoscere ufficialmente il ruolo e rilasciare un tesserino di riconoscimento a tutela degli stessi volontari e della cittadinanza.

Si lavorerà inoltre parallelamente al riconoscimento delle prime colonie, con l’installazione di apposita cartellonistica recante le regole di fruizione.