Tutti almeno una volta nella vita si sono guardati allo specchio e hanno desiderato una forma fisica migliore. Nonostante ciò, tra impegni lavorativi e faccende domestiche, non sempre si ha il tempo per iscriversi in palestra o praticare un’altra attività sportiva. Per questo motivo, si potrebbe avere bisogno di sapere come praticare un allenamento a casa.

Allenarsi a casa non è difficile, a patto di conoscere gli esercizi giusti e avere a disposizione qualche attrezzo di base come un tappetino, un asciugamano e dei piccoli manubri. Le possibilità sono tantissime, ed è davvero possibile allenare qualsiasi parte del corpo, senza farsi prendere dalle distrazioni. Certo, la tentazione di rilassarsi guardando una serie TV in streaming o giocando a un casinò live seduti sul divano potrebbe essere tanta, ma i consigli sotto permettono di capire anche come resistere a tutto questo.

6 consigli per un allenamento a casa efficiente. Per praticare un allenamento a casa efficiente basta seguire questi consigli.

1. Programmare la settimana. Le faccende e gli impegni sono il primo ostacolo da superare per coloro che desiderano allenarsi a casa in modo efficiente. Organizzare il proprio tempo in modo da avere un’ora libera al giorno per fare qualche esercizio, infatti, potrebbe essere molto più complicato di quello che sembra. Il modo migliore per affrontare questo problema è quello di programmare tutta la settimana in anticipo. Certo, possono sempre capitare degli imprevisti, tuttavia, con un po’ di disciplina si riesce a seguire il programma impostato. Si potrebbe decidere di posizionare l’allenamento prima di recarsi a lavoro oppure subito appena tornati a casa.

2. Dedicare un angolo della casa all’allenamento. Il secondo consiglio è quello di progettare un piccolo spazio della casa per l’allenamento lasciando tutti gli attrezzi o strumenti che servono lì. Coloro che hanno una casa grande possono pensare di dedicare un’intera stanza, tuttavia, anche un semplice angolo della camera da letto può essere sufficiente. L’idea è quella che la vista degli attrezzi lì pronti per allenarsi possa essere un incentivo per iniziare ogni giorno, senza mai saltare una sessione.

3. Coinvolgere tutta la famiglia. Anche se le persone in famiglia potrebbero avere degli impegni diversi e del tempo libero in orari completamente differenti, coinvolgere anche gli altri familiari che vivono in casa potrebbe essere una buona idea per incentivare l’allenamento. Inoltre, è stato dimostrato che allenarsi in coppia permette di ottenere risultati migliori nel lungo termine.

4. Provare nuovi esercizi. Stando a casa potrebbe capitare di fare sempre i soliti esercizi, che oltre a diventare noiosi, potrebbero non essere più adatti a stimolare il tessuto muscolare. Il modo migliore per continuare a divertirsi e ottenere risultati migliori durante l’allenamento è quello di variare esercizi. Sul web è possibile trovare numerose guide da cui prendere spunto per pianificare le proprie sessioni di allenamento.

5. Dormire regolarmente. Il sonno è forse una delle cose più sottovalutate dalla maggior parte delle persone, tuttavia, ha un ruolo importante quando si parla di allenamento. Dormire regolarmente aiuta ad avere la giusta carica per affrontare la giornata e l’allenamento, ma anche a rigenerare il tessuto muscolare lacerato durante le sessioni.

6. Fare una dieta equilibrata. Quante volte per mancanza di tempo si finisce per mangiare un pasto veloce in un fast-food? Il fatto di non avere tempo non deve essere una scusa per non mangiare correttamente. Il consiglio è quello di organizzare i propri pasti in anticipo, magari congelando delle pietanze complete da poter mettere al microonde. Ad esempio, si potrebbero preparare diversi piatti a base di riso, carne bianca e verdura in mono-porzioni da scongelare quando non si ha tempo per cucinare qualcosa.

Ricapitolando, questi sei consigli permetteranno a chiunque di praticare un allenamento a casa e ottenere il massimo, contrastando tutte le distrazioni possibili.