Bentrovati amici lettori, la recensione del libro di oggi è un omaggio alla mia terra: la Sardegna. L’autore di questo nuovo romanzo infatti si chiama Nicola Lecca ed è nato a Cagliari, anche se ha vissuto in molti posti le sue origini sono ben radicate, come spesso accade a chi è nato in questa terra.

Per prima cosa vi suggerisco la colonna sonora: Con te partirò di Andrea Bocelli, forse sarebbe più azzeccato un pezzo di Paolo Fresu ma visto che si parla di un viaggio credo che questa sia meglio.

Oggi vi parlo de “Il treno di Cristallo” di Nicola Lecca, edito da Mondadori.

È rimasto solo un modo di scandalizzare: la sincerità.

Questa storia ruota intorno ad un fatto accaduto molti anni prima, ma è anche il racconto di una redenzione, anche se non posso darvi troppi particolari altrimenti vi rovinerei il finale. Il protagonista Aaron è descritto con l’umanità di un ragazzo che con i suoi 18 anni ha vissuto una vita difficile, una madre malata che gli ha impedito di fare delle scelte che avrebbero potuto cambiare il suo futuro. Ma il destino ci si mette di mezzo, un giorno Aaron riceve una lettera che arriva dritta da un passato di cui ignora tutto.

I personaggi che ruotano attorno a lui sono descritti e caratterizzati con particolari che vanno oltre le caratteristiche fisiche, l’autore ti porta a fare un viaggio tra le coscienze e i pensieri di coloro che animano questa storia.

Aaron sceglierà di scoprire chi fa parte del suo passato grazie a un viaggio attraverso l’Europa che in treno lo porterà fino a Zagabria, la città in cui è nato.

Ho sempre amato i libri che parlano di viaggi e per questo anche io ho sempre portato un diario da scrivere nei miei, Nicola infatti alla fine del libro ci svela che i posti da lui descritti e che il lettore può immaginare, sono reali e li ha scoperti nel tempo.

Consiglio la lettura a tutti coloro che amano leggere e con essa sognare e scoprire altri luoghi lontani, soprattutto in questo momento difficile per allietare le ore che trascorriamo a casa.

La trama è semplice ma ben strutturata, la scrittura scorrevole e mai pesante.

Il finale mi ha fatto commuovere e ho amato questa storia dall’inizio alla fine perché è delicata e scritta con amore.

Il messaggio che mi ha trasmesso questo romanzo è cheun semplice viaggio può cambiare le nostre vite per sempre.

Un libro che si assicura un posto tra le letture più belle di quest’anno.

Di seguito una breve intervista all’autore a cui faccio un grande in bocca al lupo per il suo libro.

Buona lettura
Aurora Redville

Che lavoro fai?
Scrittore. Come certificato dalla carta d’identità.

Quando è nata la passione per la scrittura?
È sempre stata in me. Ho cominciato a leggere a 4 anni.

È il tuo primo romanzo?
Il primo libro l’ho pubblicato nel 1999. Da allora ho pubblicato due raccolte di racconti e 6 romanzi.”Il treno di cristallo” è il più recente. Oggi ho l’onore di essere diventato uno degli scrittori sardi più premiati e più tradotti all’estero di sempre. A 43 anni non è poco.

Quale è il tuo genere di letture?
Se avessi un genere di letture mi sentirei incompleto. Leggo di tutto.

In questo romanzo ci sono tratti autobiografici?
L’autobiografismo ha senso se ti chiami Primo Levi. Io sono un semplice artigiano della parla.

Che messaggio volevi trasmettere con questa storia?
Nessuno. Io non scrivo per trasmettere messaggi. Scrivo per incantare.

Come è nata la passione per i viaggi?
Sono un collezionista di città. Ne ho visitate circa 400. Otto sono raccontate in questo libro: Broastairs, Dover, Amburgo, Praga, Bratislava, Lubiana, Szentgotthàrd e Zagabria.

Stai scrivendo qualcosa? E cosa stai leggendo adesso?
In questo periodo mi sto occupando della promozione de “Il treno di cristallo” e non ho la concentrazione necessaria per scrivere. Ma leggo sempre. Mi piacciono molto anche gli audiolibri. “Lettera al mio giudice” di Simenon è un capolavoro. Lo sto riascoltando in questi giorni.

Raccontami qualcosa che ha cambiato la tua vita.
Ogni istante, se ben vissuto, può cambiare in meglio il corso della vita.

Titolo: Il treno di cristallo
Autore: Nicola Lecca
Genere: Narrativa
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 252
Prezzo: €18,00
ISBN: 9788804708025