Domani, 8 marzo, alle 19:00 presso la libreria Cyrano ad Alghero, via V. Emanuele, 11, avrà luogo una serata dedicata alla buona narrativa contemporanea di Sardegna. Nicola Comerci presenta il suo nuovo libro e primo romanzo “L’amore ritratto“, pubblicato da maxottantootoedizioni

L’incontro sarà introdotto da Angela Arpelli e accompagnato al flauto da Maria Francesca Cuccu.

Il segreto della solitudine ha il volto di Gilberto, torre di cultura che svetta sul deserto, murato nel dolore provocato dalla scomparsa della moglie. L’insofferenza verso l’abitudine esplode nel sorriso di Francesco, in perenne rincorsa di avventure e opportunità, senza barriere capaci di arginare la sua fame di vita. La potenza del disincanto ha lo sguardo di Clelia, che indugia tra timore e desiderio, nella speranza di cancellare il sapore aspro della delusione. L’enigma del reale affiora dal silenzio di Sara, che irrompe in un mondo di pietra e lo trasforma per sempre. Un intreccio di vite esposte al tocco del sentimento, del pensiero, della perdita e della rinascita. Una scelta che diviene rinuncia. Un amore al confine tra ciò che è vero e ciò che non lo è.

Una villa sul lago. Una bottega di Parigi. Le strade di Roma. Un filosofo daltonico. Un giornalista bugiardo. Una ricercatrice affascinante. Una gitana dipinta in un quadro. Il respiro del mistero. L’amore che si vorrebbe vivere. La verità che non si vorrebbe scoprire.

Nicola Comerci (Tempio Pausanias, 1976) è dottore di ricerca in filosofia. All’insegnamento nei licei unisce la ricerca presso l’Università di Sassari, dove per anni ha ricoperto la cattedra di Filosofia Politica. Tra le sue pubblicazioni: “L”enigma della trascendenza. Riflessi etico-politici dell’alterità” (Editori Riuniti, 2006); “La deiscenza dell’altro. Intersoggettività e comunità in Marleau-Ponty” (Mimesis, 2008); “Vedere da cento occhi. Nietzsche e la relazione” (InSchibboleth, 2016). “L’amore ritratto” è il suo primo romanzo.