Brutto stop interno per la Hertz Cagliari Dinamo Academy nello scontro salvezza contro la Bondi Ferrara, fino a questo pomeriggio fanalino di coda della classifica del Girone Est. La squadra di coach Alessandro Iacozza, si è arresa con il punteggio di 85-86, nella gara valevole per il quarto turno di ritorno della Serie A2 di basket. Con questa sconfitta, la Dinamo Academy torna, purtroppo, all’ultimo posto in classifica (con gli stessi punti della stessa Ferrara, che oggi l’ha agganciata, e di Cento, avversaria della Hertz domenica prossima).

Ferrara usciva dai blocchi con più determinazione e, dopo 3’52” di gioco, metteva a segno il 9-2. Janelidze rispondeva con una tripla, ma gli ospiti “sprintavano” nuovamente, con Fantoni e Calò, portandosi sul 14-5 a metà frazione. Cagliari provava timidamente a riavvicinarsi, ma veniva sistematicamente ricacciata indietro dalla squadra ferrarese che, a 27” dalla fine del quarto, toccava il +11, 23-12, con un canestro di Folarin Campbell. E su questo punteggio si chiudeva la prima frazione.

Dopo i primi 3’ di gioco del secondo periodo, la Hertz provava a ricucire il gap, lanciandosi in un tentativo di rimonta. Bucarelli e Rullo limavano lo svantaggio fino a portare l’Academy sul -5, 25-30, a 6’37” dall’intervallo, ma la replica di Campbell e Panni era immediata. A 5’19” dalla seconda sirena, il tabellone diceva 34-25 per Ferrara e, poco più di un minuto dopo, il punteggio diventava 40-29. Tutto da rifare per la Hertz, che operava una nuova manovra di avvicinamento. A 1’46” dalla fine del quarto, la formazione rossoblù rientrava sul -4, 40-44 e si andava poi negli spogliatoi per la pausa lunga sul 44-47.

Squadre vicine nel terzo quarto, con l’Academy che trovava il pareggio, sul 50-50, a 7’ dalla terza sirena, trascinata da Janelidze. Pronto controbreak degli ospiti che tornavano, poi, avanti di 6 lunghezze, 60-54, a 4’19” dalla fine della frazione. Una tripla di Allegretti riportava Cagliari a contatto e si procedeva con un botta e risposta. Si andava agli ultimi 10’ di gioco sul 66-63 ferrarese.

Ferrara piazzava subito due triple consecutive con Swann e, a 8’18” dalla fine del match, conduceva per 72-63. La Hertz era costretta ad un “colpo di reni”. Il break dei padroni di casa arrivava a metà frazione: 9-0 firmato interamente da Johnson e Miles e punteggio in parità, 74-74, a 4’15” dall’ultima sirena. Gli ultimi minuti erano un estenuante punto a punto ed il match-winner era Campbell, con un canestro, seguito ad una palla recuperata, insaccato a 7” dalla fine.