Fervono i preparativi e c’è grande attesa per la ripresa della stagione concertistica al Teatro Lirico di Cagliari.

Il teatro avevacalato il sipario il 4 marzo 2020 a causa dello stop totale imposto per il dilagare del coronavirus, pur decidendo di non abbandonare comunque il suo pubblico. A partire da metà aprile era stata infatti portata avanti l’iniziativa di successo denominata “A casa col Teatro Lirico”, grazie alla quale, durante i mesi di chiusura forzata, erano state trasmesse in streaming, attraverso il sito istituzionale e i canali social del teatro, settimanalmente e gratuitamente, splendide opere del recente passato.

Con l’avvio della cosiddetta Fase 2 i cancelli del Teatro si sono però riaperti, almeno per gli addetti ai lavori. Dal primo giugno infatti gli artisti hanno potuto riprendere le prove in piena sicurezza. Con un distanziamento di almeno un metro per ogni membro dell’orchestra e grazie alle barriere in plexiglas per ciascun corista, si continua a provare e riprovare, a porte chiuse, per inaugurare la ripresa delle attività teatrali. Si comincerà con tre concerti che verranno registrati e trasmessi tra fine giugno e i primi di luglio, per ora ancora in modalità online.

Una ripartenza resa ancora più significativa per la Sardegna grazie a una presenza d’eccezione: il maestro trentenne Leonardo Sini. Sarà infatti il giovane direttore d’orchestra, originario di Ploaghe, in provincia di Sassari, a dirigere l’orchestra e a fare così il suo debutto in Sardegna, dopo essersi fatto molto apprezzare all’estero e aver diretto diversi teatri in giro per l’Europa. “Sono onorato di essere tra i protagonisti di questo riavvio,” – ha dichiarato proprio in questi giorni il maestro all’Ansa – “con l’orchestra si è creato fin da subito un ottimo rapporto. Ho trovato un clima molto professionale e al contempo tranquillo e sereno. Certo, con le norme anti Covid, i sistemi di protezione, le distanze, è tutto più difficile, ma le barriere in plexiglas non hanno fermato la grande voglia di far musica, in attesa di ritrovare il calore del pubblico. Quello segnerà la vera ripartenza.

E questa infatti è solo un’anteprima di quello che il teatro ha in programma per allietare l’estate cagliaritana. Da metà luglio riprenderanno i concerti, finalmente dal vivo e all’aperto, proprio accanto al Teatro Lirico. In Piazza Nazzari, all’interno del Parco della Musica, si sta lavorando alacremente in questi giorni per allestire una grande arena da cinquecento posti, nel rispetto delle misure anti-Covid, da cui si potrà assistere agli spettacoli. Manca poco per poter conoscere il programma degli eventi, che saranno caratterizzati da musica lirica e sinfonica, e che delizieranno sicuramente l’affezionato pubblico cagliaritano.

In attesa, ovviamente, di poter rivedere presto in scena anche le grandi opere, la cultura e le note musicali sono dunque pronte a regalare alla città di Cagliari, nonostante tutto, un’estate magica.