Domani (sabato 23 maggio) esce su tutte le piattaforme digitali Basta amare, il nuovo singolo del musicista e autore sardo Carlo Addaris. Inserito nell’Ep di prossima uscita Di Abbracci, di pugni e di mani sul petto -scritto e prodotto dallo stesso autore e distribuito dall’associazione Le Officine- il brano racconta la necessità, ma anche la semplicità, di lasciarsi andare abbandonando ogni resistenza.

Un pezzo scritto per immagini, che rispecchia lo stile dell’artista, influenzato più dai suoi ascolti della musica anglosassone che dalla tradizione cantautoriale italiana. In Basta amare, un po’ come nel resto dell’album in uscita, Carlo continua a scrutare sentimenti e stati d’animo, cercando nuove via di fuga e nuovi punti di vista, oggi più che mai diviso tra il suo spirito naif e un più maturo senso critico.

Già dalle prime note il brano mostra un ritorno dell’artista alle sonorità anni Ottanta con le sue melodie rock, senza tuttavia trascurare, neppure in questo lavoro, l’elettronica.

Ad accompagnare il nuovo singolo c’è anche un video pubblicato sul canale YouTube dell’autore. Un video in perfetto stile anime, risultato di una collaborazione all’interno della piattaforma Fiverr, che ospita freelance specializzati in diverse discipline artistiche. In particolare, in questo caso sono state utilizzate immagini selezionate da un freelance operante nella piattaforma, che le ha scelte tra delle clip “royalty free” che potessero ben sposarsi con il testo della canzone.

Carlo Addaris, classe 1974, è musicista e autore. Nasce artisticamente come attore teatrale. Il suo esordio sul palco avviene all’inizio degli anni ’90 proprio in teatro. E del teatro, per il quale nel corso degli anni, ha scritto e prodotto diverse musiche (Teatro La Maschera, Antas Teatro, Effimero Meraviglioso), la sua musica si nutre ancora.

Ed è la musica, nel corso degli anni, a prendere il sopravvento.

Agli inizi degli anni zero Carlo è frontman dei Colazione Freak, band che all’epoca suonava in lungo e in largo per la Sardegna, sino ad arrivare ai vari Tora Tora Festival, Rock Tv Tour, Voci per le Libertà.

Più di recente deus ex-machina dell’idea Lo-Car, progetto di musica elettro-indie-pop col quale ha pubblicato un demo auto-prodotto, e scritto e prodotto Diskotales, pubblicato dalla Needream Records.

Finalista nazionale di Elettro Wave Festival Italia (la costola elettronica di Arezzo Wave), apre i live di Ellen Allien e Meg, entrambi al Brancaleone di Roma, gira un video (Kill My Days) a New York, suona in diversi club di Colonia, Kassel, Parigi e Francoforte.

Ne 2016 scrive e produce Metamorfosi. Album solista, il primo firmato solamente col suo nome, dove fonde in un personalissimo stile, elettronica e cantautorato.