Seconda settimana di eventi a luglio per la quinta edizione del Festival Arpe del Mondo. Nelle piazze gremite di Teulada e Pula hanno avuto luogo gli strepitosi concerti che hanno visto il gruppo sardo Nahui Olin Quartet aprire il concerto e poi unirsi al virtuoso colombiano Yofre Brito in un omaggio alla musica llanera venezuelana ed alla musica piano americana in generale, con grande partecipazione di pubblico entusiasta. 

“Ogni volta mi stupisco della risposta della gente, sia in termini di numero che di apprezzamenti – dice il direttore artistico Moretti – , vuol dire che la visione non stereotipata dell’arpa e la conoscenza della sua versatilità che vogliamo trasmettere sta funzionando.”

Molto apprezzati anche i flash mob che hanno animato il quartiere Marina di Cagliari, grazie alla collaborazione con il Consorzio Cagliari Centro.

I prossimi appuntamenti saranno a Cagliari con il concerto di giovedì 11 all’Orto Botanico. Per il terzo anno si rinnova la indovinata collaborazione con l’Università e nuovamente si va verso il tutto esaurito: già esaurito il concerto delle 21:30, è stato aggiunto un secondo concerto alle 23 per cui sono rimasti pochi posti disponibili. Si esibirà l’argentina Marta Carrara all’arpa elettrica e nuovamente Yofre Brito, assoluto protagonista di questa parte del Festival. 

Ultimo appuntamento ad Oristano venerdì 12 alle 22 in Piazza Eleonora. Il festival arriva per la prima volta in città grazie alla sinergia tra il Comune, il Consorzio Centro Città e la Pro Loco, e non mancherà di stupire con l’esibizione di Marta Carrara e Yofre Brito.