Seconda giornata in Gallura per il festival San Teodoro Jazz, la manifestazione dedicata al genere di matrice afroamericana organizzata dall’omonima associazione culturale, con la direzione artistica del clarinettista teorodino Matteo Pastorino

Oggi il festival entra nel vivo e si fa bello nella piazza Gallura (tradizionale luogo dei concerti serali): aprirà la serata (alle 21), il quintetto Entropy, formazione composta da Marco Maltalenti alla tromba, Paolo Corda alla chitarra, Marco Bande al pianoforte, Edoardo Meledina al contrabbasso e Jacopo Careddu alla batteria. Il progetto (vincitore dell’European Jazz Contest 2019) convoglia le sonorità e ritmiche del jazz, sposando le contaminazioni più varie della black music, strizzando l’occhio al rock, e spaziando tra differenti livelli che confluiscono in una sintesi musicale decisamente personale.

Alle 22 sul palcoscenico salirà una delle pietre miliari del jazz italiano: a San Teodoro arriva, infatti, Roberto Gatto, tra i più importanti batteristi italiani, con un trascorso che lo ha visto ambasciatore del jazz italico nel mondo sin dai suoi esordi. Vincitore anche quest’anno del sondaggio indetto dal magazine JAZZIT (si è classificato al primo posto come miglior batterista italiano), il musicista arriva in Sardegna con il suo nuovo progetto che lo riporta alla dimensione prettamente acustica, e lo vede affiancato da Alessandro Lanzoni al pianoforte, Alessandro Presti alla tromba e Matteo Bortone al contrabbasso, giovani e solidi compagni di viaggio che accompagneranno il batterista romano in un percorso variegato attraverso le cadenze di varie culture, ritmi e atmosfere, tra brani originali e standard del jazz.

A seguire concerto e jam session presso “La Posta” (largo Emilio Lussu, a San Teodoro) con il Simone Faedda Trio, con lo special guest Alain Pattitoni che affiancherà Simone Faedda alle chitarre e Marco Occhioni al contrabbasso e Bruno Brozzu alla batteria.

Venerdì 6 settembre la giornata del festival inizierà dal primo pomeriggio: alle 15 al via le masterclass di perfezionamento al Teatro Cupola di San Teodoro. Roberto Gatto terrà la Masterclass di batteria, mentre Dario Deidda, Danny Grissett e Francesco Ciniglio terranno la Masterclass di combo jazz (info e prenotazioni santeodorojazz.com). 

I concerti serali vedranno, invece, tra i protagonisti il duo composto dal sassofonoista Francesco Bearzatti e dal chitarrista Federico Casagrande sulla scia del disco “Lost songs”, pubblicato dalla CAM Jazz nel 2018, e il concerto degli Spooks, formazione composta da Marco Bande (piano e tastiere), Andrea Uggias (sax tenore), Francesco Ciuti (basso elettrico) e Jacopo Careddu (batteria).