La storia vera di una madre curda costretta agli arresti per aver realizzato un maglione per il figlio latitante: una vicenda tra obbedienza e ribellione nella Turchia contemporanea. Are you listening, Mother? (TUR-GER) di Tuna Kaptan è il vincitore della decima edizione dello Skepto International Film Festival.

Il premio per il miglior cortometraggio animato della manifestazione è andato invece a Inanimate coproduzione italo britannica diretta da Lucia Bulgheroni. Menzioni speciali della giuria a Bonobo (CH) di Zoel Aeschbacher, All these creatures diCharles Williams (AUS) e Coyote(CH) diLorenz Wunderle.

Per la sezione DocuShort, ilpremio speciale Alberto Signetto è andato ad All inclusive (CH) di Corina Schwingruber Ilić. Menzione speciale DocuShort per Happy today (ITA) di Giulio Tonincelli.

Il vincitore della sezione Human/Nature è invece The last well (FRA-CRO) di Filip Filković Philatz, menzione speciale per Hybrids(FRA) realizzato dall’Ecole MOPA. Il riconoscimento decretato dalla giuria Music&Sound è andato anch’esso a Inanimate (UK-ITA) regia di Lucia Bulgheroni.

Inanimate (UK-ITA)

Il premio per la sezione Skeptyricon, deciso dalla giuria composta da Matt Willis-Jones e Nicola Piovesan, è andato a Mr Deer (IRAN) di Mojtaba Mousavi.

L’associazione Skepto ha invece deciso di assegnare una Menzione Speciale al regista sardo Bonifacio Angius e alsuolavoro Domenica che ben rappresenta il filo conduttore del Festival: Life is too short.

Il premio scuole, assegnato ieri, è andato a Solo un giocattolo dell’istituto Machiavelli di Pioltello (MI), regia di Lorena Costanzo e Virginia Rosati.

Per il premio speciale assegnato dal pubblico di Skepto, invece, sarà necessario attendere il conteggio dei voti espressi attraverso il sito internet.