Ouverture in musica per il XXXVIII Festival “La Notte dei Poeti” organizzato dal CeDAC e in programma dal 19 al 30 agosto nell’area archeologica di Nora (a Pula) a poche decine di chilometri da Cagliari, sulla costa sud-occidentale della Sardegna.

Sonorità caraibiche e note improvvisate domani mercoledì 19 agosto alle 20:00 con il concerto del Cuban Jazz & Blues, l’ensemble a organico variabile che schiera Paolo Iurich (pianoforte e arrangiamenti), Juan Carlos Albelo Zamora (violino, tromba, armonica cromatica e voce), Tiberio Ripa (basso e voce), Valter Paiola (congas, voce e trombone) e Yoandy Armenteros (timbales e voce) e che darà il la alla kermesse al ritmo travolgente della musica afro-cubana tra celebri standards e pezzi originali, con variazioni e contaminazioni nello stile del Latin Jazz.

Nella luce sfolgorante del sole al tramonto e fino al sorgere della luna riecheggeranno le melodie indimenticabili e le metriche incalzanti di brani emblematici come “T.P. Especial” di Tito Puente, inserito nell’album “On Broadway” con cui l’eclettico percussionista e compositore americano conquistò per la seconda volta i Grammy Awards, e l’intrigante “Tin Tin Deo” di Dizzy Gillespie – tra gli artefici del successo del Latin Jazz. La malìa del Bolero in “Cómo fue” del maestro cubano Ernesto Duarte Brito, portato al successo da Benny Moré, e poi la celeberrima “All the Things You Are” di Jerome Kern, con parole di Oscar Hammerstein II, scritta per il musical “Very Warm for May”.

Seguiranno atmosfere inconfondibilmente latine per l’esibizione di un affascinante e variegato repertorio che spazia fra tradizione e innovazione, fra echi della musica popolare cubana e sudamericana e moderne derive jazzistiche, tra le quali non poteva mancare – in un’antologia dedicata all’Isola dell’America Centrale – la famosa “Guantanamera”, la canzone (pare) di Joseíto Fernández diventata simbolo di libertà e rivoluzione.

Un concerto avvincente e imperdibile per gli amanti della musica cubana e del Latin Jazz, che vedrà protagonista l’affiatato ensemble formato da cinque artisti uniti dall’amore per le Blue Notes nonché grandi conoscitori e interpreti raffinati (e apprezzati) della musica tradizionale di Cuba e dell’America Latina.
Stilemi jazzistici e ritmi di danza – dal mambo alla rumba al bolero – s’intrecciano tra standard e reinterpretazioni di successi pop in chiave “latin jazz” per l’evento inaugurale – e già quasi sold out – de “La Notte dei Poeti” 2020.