«L’ospedale Santissima Annunziata non è una struttura da “terzo mondo” e non lo sono neanche le altre strutture ospedaliere di degenza dell’Aou di Sassari». È la risposta della direzione strategica dell’azienda di viale San Pietro che ritiene necessaria la precisazione all’articolo di stampa apparso oggi sull’Unione Sarda è basato su un post pubblicato su Facebook.

«Le immagini non si riferiscono al Santissima Annunziata né ad altri spazi usati per la degenza – precisa l’Ufficio tecnico dell’Aou sassarese – ma si tratta di un corridoio in cui sono situati alcuni depositi, spogliatoi e altri spazi a uso interno, al secondo piano del palazzo Clemente, spazi per i quali è già previsto un progetto di intervento».

«Dispiace – aggiunge la direzione – che attraverso immagini di questo tipo si presenti all’opinione pubblica una situazione che non corrisponde alla realtà».

Dalla direzione quindi arriva, poi, un’altra precisazione. «Abbiamo aperto le nostre strutture alle visite mediche già dalla seconda metà di giugno – ricorda – mentre non sono mai state interrotte le prestazioni ambulatoriali di qualsivoglia disciplina, considerate indifferibili e urgenti».