Tre giornate che hanno come obiettivo quello di trasformare la piazza Santa Caterina in uno spazio dove arte, musica, sport, creatività e impegno renderanno i giovani veri protagonisti. Gli appuntamenti, organizzati dal Comune di Sassari con il Settore Politiche educative, Informagiovani ed Eurodesk, avranno una cadenza quindicinale e si svolgeranno il 31 maggio, il 16 giugno e il 30 giugno.

 

Gli eventi sono stati presentati ieri mattina a Palazzo Ducale, alla presenza del sindaco di Sassari Nicola Sanna, della dirigente del Settore Politiche educative Simonetta Cicu, della responsabile del Centro di documentazione europeo dell’Università di Sassari Magda Sanna e dei giovani che svolgono il Servizio civile al Centro giovani di piazza Santa Caterina, Mattia Uldanck, Alessandro Scotto e Alessia Pintus.

 

«Un’iniziativa che – ha detto il sindaco – fa il bilancio di un anno di attività del Informagiovani e del Centro giovani che sono una vera e propria fucina di iniziative. Sarà anche l’occasione, grazie all’impegno delle strutture comunale, per celebrare i 60 anni dei trattati dell’Unione europea e farlo con i nostri giovani e i ragazzi dell’Erasmus è significativo, anche per far capire l’importanza di un’Europa unita e arginare quegli atteggiamenti anti-europeisti che stanno emergendo in questo periodo».

A sottolineare l’impegno della struttura comunale è stata anche Simonetta Cicu che ha fatto presente la «stretta collaborazione con l’Università di Sassari che ha letto questa ricorrenza con particolare attenzione». La conferma è arrivata da Magda Sanna che ha aggiunto che a sposare questa idea sono stati anche altri settori dell’Università, quali quelli dell’Orientamento, delle Relazioni internazionali e del Trasferimento tecnologico.

Sono stati quindi i giovani del Servizio civile a illustrare le tre giornate.

 

Il primo evento, “60 anni. Passato, presente e futuro: l’Europa in festa a Sassari”, racchiude in sé tre ricorrenze. In programma per la fine del mese di maggio, l’appuntamento sarà, infatti, l’occasione per festeggiare i 60 anni dalla firma dei trattati di Roma, i 30 anni di Erasmus e i 10 anni a Sassari dell’agenzia Eurodesk.

La manifestazione rientra in una più ampia programmazione nazionale ed europea ed è stata organizzata con collaborazione con il centro di documentazione europeo dell’Università di Sassari.

La giornata del 31 maggio sarà divisa in due parti. La prima parte, dalle 10 alle 13, si svolgerà nell’aula Delitala del dipartimento di Giurisprudenza in viale Mancini con un convegno dedicato ai 60 anni dei trattati europei. Tra i temi dell’incontro in evidenza quelli sui protagonisti del processo di integrazione e quelli sulle sfide attuali della globalizzazione. Ad aprire l’incontro sarà Gabriella Ferranti, docente dell’Ateneo turritano, quindi a seguire gli interventi di Paolo Fois, docente emerito dell’Uniss, e di Rodolfo Ragionieri sempre dell’Università sassarese. Il convegno sarà anche l’occasione per la presentazione del Libro bianco sul futuro dell’Europa che delinea alcuni percorsi possibili per il futuro dell’Europa (a cura di M. Sanna e A. Arru, a moderare il dibattito sarà Giovanni Cocco) e che metterà in luce i cinque possibili scenari che offrono uno spaccato di quello che potrebbero verificarsi nell’Unione europea a seconda delle scelte che l’Europa farà.

La seconda parte della giornata, invece, vedrà come palcoscenico della manifestazione piazza Santa Caterina. È qui che, alle 17, prenderanno il via i festeggiamenti per i 10 anni dell’agenzia Eurodesk di Sassari. Saranno allestiti dei gazebo che ospiteranno postazioni dell’Informagiovani, dell’agenzia Eurodesk e del centro giovani del Comune, quindi stand delle associazioni studentesche e giovanili che, a livello territoriali, si occupano di programma europei. Sarà anche l’occasione per festeggiare i 30 anni di Erasmus, il programma che significa cooperazione, mobilità, crescita oltreché esperienza concreta di cittadinanza europea. Il programma Erasmus, dal 1987 a oggi, ha fatto viaggiare oltre 9 milioni di persone.

In piazza Santa Caterina farà tappa anche il camper rosa di CamineRas, il mezzo allestito dalla Regione Sardegna che, partito da Cagliari il 16 aprile e dopo aver toccato le località sarde del centesimo Giro d’Italia, chiuderà il tour delle sue 43 tappe proprio a Sassari.

In piazza Santa Caterina, sempre il 31 maggio sarà lanciato anche il contest fotografico “Scatta l’Europa”. Si tratta di una gara che vuole sensibilizzare i giovani ai temi europei anche attraverso l’arte fotografica. Le foto potranno avere come protagonista la giornata del 31 maggio, durante la quale piazza Santa Caterina sarà “Piazza dell’Europa” per un giorno. Possono partecipare tutti i fotoamatori tra i 15 e i 30 anni, con un massimo di tre opere. Per aderire al contest basterà caricare le foto su Facebook o Instagram e taggare la pagina @informagiovanisassari quindi utilizzare l’hashtag #scattaeuropa, entro e non oltre le ore 12 del prossimo 21 giugno.

Ai primi tre vincitori andranno un’action cam (primo classificato), un tablet (secondo) e una mini cassa audio bluetooth (terzo).

La consegna dei premi avverrà durante l’altra giornata in programma in piazza Santa Caterina, cioè il 30 giugno quando si svolgerà la quarta edizione della manifestazione “Informagiovani ritorna in piazza: trame creative”.

Si tratta dell’annuale evento dell’Informagiovani-Eurodesk con musica, artisti, giovani e associazioni culturali e studentesche del territorio che proporranno le loro attività. Saranno presenti anche giovani artisti che esporranno le loro opere nei locali del centro giovani e negli stand che saranno allestiti nella piazza.

 

A precedere questo evento ecco il contest dedicato a giovani musicisti, in programma sempre in piazza Santa Caterina il 16 giugno. Al “Music contest 2017” è prevista la partecipazione di gruppi musicali o singoli cantanti che dovranno provare la loro bravura e i primi cinque potranno guadagnarsi l’accesso al palco durante la manifestazione del 30 giugno. Al primo classificato la possibilità di registrare un singolo all’Underwave music studio di Banari e un videoclip a cura dello staff dell’Informagiovani di Sassari.

Per iscriversi c’è ancora tempo sino a mercoledì 31 maggio. Per informazioni è possibile chiamare l’Informagiovani-Eurodesk ai numeri 079.279715, 800.327171 oppure scrivere a informagiovani@comune.sassari.it.