La Raimond Handball Sassari continua a correre. Al PalaSantoru, i rossoblù sconfiggono Cassano Magnago nel posticipo dell’undicesima giornata del campionato di A1. Terza vittoria consecutiva per i sardi, capaci di portare a casa un altro scalpo di prestigio dopo quelli di Pressano e Bolzano. 26-24 il punteggio finale di una gara tirata ed equilibrata per tutta la sua durata. Con questi due punti, i ragazzi allenati da Luigi Passino salgono a quota tredici e guadagnano la sesta posizione in classifica.

In avvio, la Raimond prova un miniallungo grazie alle parate di un Voliuvach in costante crescita e al lavoro difensivo di una squadra che protegge sempre meglio la propria porta (3-1 al 6’). Moretti e Fantinato impattano immediatamente e la prima frazione scorre via sui binari dell’equilibrio per quasi tutta la sua durata (8-8 al 22’). Pereira e Braz firmano, nel finale di frazione, il 2-0 che consente ai padroni di casa di andare negli spogliatoi in vantaggio, seppur minimo, sul 12-10.

Nella ripresa, i lombardi partono meglio e piazzano, nei primi tre minuti della ripresa, il miniparziale che riequilibra ancora una volta il match. Stabellini e Brzic riportano i sassaresi sul +2 (15-13 al 35’), Cassano Magnago rimane in partita e pareggia a quota 17, al 42’. La ripresa segue il canovaccio dei primi trenta minuti, le due squadre entrano nella fase calda della partita vicine nel punteggio, ma nel momento decisivo arrivano due pesantissimi gol di Taurian a orientare definitivamente la contesa, chiusasi sul punteggio di 26-24.

Così Andrea Giordo, ds della Raimond, al termine dei 60’: “Partita bellissima. Aldilà del risultato che ci ha premiato, è giusto sottolineare quanto questa sfida sia stata una delle più belle tra quelle viste a Sassari negli ultimi anni. Il pubblico, numeroso nonostante il turno infrasettimanale e l’orario d’inizio (18,30, ndr), si è goduto un ottimo spettacolo. Abbiamo battuto, consecutivamente, le prime tre squadre dello scorso campionato, tutto ciò mi rende orgoglioso. Rigiocheremo tra due giorni, a Gaeta saranno fondamentali le energie nervose. Siamo in fiducia e non vogliamo fermarci”

RAIMOND SASSARI-CASSANO MAGNAGO 26-24 (12-10)

RAIMOND SASSARI: Pereira 6, Nardin 2, Del Prete, Delogu, Spanu, Bomboi, Taurian 3, Cirilli, Stabellini 7, Braz 3, Voliuvach, Brzic 5, Guggino. ALLENATORE: Luigi Passino

CASSANO MAGNAGO: Bassanese, Bortoli 2, Dorio, Fantinato 1, Ilic, La Mendola 2, Marzocchini 3, Milanovic 1, Monciardini, Moretti 5, Possamai, Riva, Saitta, Savini 8, Scisci 2. ALLENATORE: Davide Kolec