Saranno gli spazi di Villa de Villa ad ospitare lo spettacolo “Lettera aperta a Ninetta Bartoli”, il nuovo monologo messo in scena dalla Compagnia Salto del Delfino, in scena oggi, giovedì 27 dicembre, alle 18.30 (ingresso libero) a Dolianova. Il lavoro è dedicato a Ninetta Baroli, la prima donna italiana ad aver rivestito (per ben dodici anni) la carica di sindaco nel piccolo paese di Borutta (a trenta chilometri da Sassari) a partire dal 1946, ed è ideato e messo in scena da Nicola Michele, con le musiche di Alessandro Manunza.

Siamo nel lontano 1945, anno in cui Ninetta Bartoli diventa segretaria della sezione locale della DC, carica che le permette, un anno dopo, di candidarsi a sindaco del suo paese, vincendo le elezioni grazie a circa il 90% dei voti. Il consenso quasi unanime da parte dei suoi elettori, permette alla donna di rompere gli schemi e al paese di Borutta di elevarsi come moderna realtà aperta al cambiamento. Il lavoro della Bartoli permette la costruzione di case popolari, scuole elementari, di un asilo, del cimitero, di una cooperativa per la raccolta del latte e la produzione di formaggi, di una casa di riposo e tanto altro. La donna, inoltre, si attiva affinché possano iniziare il lavori per la costruzione di un acquedotto e di una rete fognaria ed elettrica nel il paese da lei amministrato. Con il suo patrimonio, altresì, si impegna per far ristrutturare il complesso monastico di San Pietro di Sorres, aprendo la strada all’insediamento della comunità di monaci benedettini tuttora presente.

Lo spettacolo vuole affrontare una tematica ancora presente ai nostri giorni, quella legata agli stereotipi e pregiudizi di genere, con grande attenzione verso il dibattito pubblico sulle quote rosa, evidenziando le grandi difficoltà alle quali sono sottoposte quotidianamente le donne che ricoprono ruoli direttivi e istituzionali nel mondo del lavoro rispetto ai colleghi del sesso opposto.

Dalle 9.30 alle 12.30 sarà possibile partecipare al laboratorio gratuito di teatroterapia dedicato al “Senso Civico”, aperto a bambini, ragazzi e adulti (massimo 20 partecipanti).

Per informazioni e prenotazioni, scrivere su Whatsapp al numero 393 8879311, scrivere una mail all’inidirizzo di posta elettronica il saltodeldelfino@tiscali.it o scrivere un messaggio alla pagina Facebook Il Salto del Delfino teatro.

Lo spettacolo è organizzato dalla Cooperativa Sociale Salto del Delfino, con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna e il patrocinio del Comune di Dolianova.