Una miracolosa Dinamo Banco di Sardegna Sassari accede alla Final Four della Fiba Europe Cup. Nella gara di ritorno dei quarti di finale col Pinar Karsiyaka, la squadra di coach Gianmarco Pozzecco, recuperando dal -26, ha colto il pareggio, 83-83, e ha centrato il passaggio del turno in virtù della larga vittoria nella gara di andata.

Dopo un primo botta e risposta, il Pinar allungava il passo già sul finire del primo quarto. Con Ugurlu, Marei e Walker, i turchi si portavano sul 23-11. Una Dinamo in versione “pugile suonato” non trovava armi per reagire e sprofondava progressivamente, fino al -24, 18-42, toccato a 5’21” dall’intervallo. Un tecnico fischiato ad un “agitato” coach turco, dava un po’ di linfa ai biancoverdi di casa, ma la fiammata durava davvero pochissimo ed il Karsiyaka poteva continuare a martellare. Si andava negli spogliatoi per la pausa lunga sul 52-28 ospite.

Al rientro in campo il Banco appariva decisamente più tonico e reattivo, ma non raccoglieva i frutti ed il Pinar proseguiva con lo show di Henry. I problemi di falli di Cooley e Smith non aiutavano e gli ospiti segnavano il +26, 59-33, a 6’28” dalla terza sirena. Ma la Dinamo continuava a crederci e ad aumentare l’intensità difensiva. Tutto questo pagava nell’ultima frazione, nella quale coach Pozzecco poteva contare su uno Spissu e, successivamente, Polonara straordinari. Si invertivano le parti: il Banco marciava come un carro armato, mentre il Pinar perdeva totalmente la testa, si innervosiva e non capiva più nulla. Ad 1’46” dalla fine della gara, Gentile metteva a segno il sorpasso, poi la Dinamo arrivava fino al +4, 83-79, prima che i turchi ritrovassero il pareggio, per loro comunque inutile.