Netta vittoria della Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella dodicesima giornata di andata della Serie A di basket. Un bel regalo sotto l’albero di Natale per la squadra di coach Vincenzo Esposito, che si è imposta con il punteggio di 114-73 sulla VL Pesaro, al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine. Ben otto uomini in doppia cifra tra i biancoblù: Smith 18 punti, Thomas 16, Cooley 15, Pierre 14, Spissu 13, Bamforth, Gentile e Polonara 11.

Dinamo concentrata e solida dal punto di vista difensivo fin dalle prime battute. Già a poco più di metà primo quarto il vantaggio dei biancoblù era in doppia cifra (18-6 a 4’03” dalla prima sirena). Il Banco riusciva ad avere qualcosa da tutto il quintetto e chiudeva la prima frazione su quello che era il massimo scarto fino a quel momento, +14, 28-14.

Avvio di secondo periodo sulla falsariga del primo, con Pierre, Polonara e Smith a fare la voce grossa e Dinamo che volava sul +17, 33-16, a 8’09” dall’intervallo. Poi un piccolo calo faceva sì che la Vuelle si riavvicinasse. Smith lasciava momentaneamente il campo per un leggero infortunio e gli ospiti rientravano fino al -8, 30-38, quando mancavano 2’49” dalla pausa lunga. I biancoblù ritrovavano verve negli ultimi minuti e allungavano nuovamente il passo. Si andava negli spogliatoi sul 47-30.

Collezione di massimi vantaggi nel terzo quarto, per la Dinamo. Aprivano le danze Smith e Polonara dalla lunga distanza (53-32) e, di fatto, “ammazzavano” la partita”. A 33” dalla fine del periodo, Thomas segnava l’80-43 e si andava, poi, agli ultimi 10’ dopo una tripla dell’ex Dinamo Diego Monaldi, sull’80-46 per il Banco.

Biancoblù ancora indemoniati nell’ultima frazione. Il canestro pareva una vasca da bagno ed il Banco, con Pierre e Spissu, volava fino al +46, segnato a 6’46” dalla fine del match. Pesaro rispondeva con un parziale di 12-2, coach Esposito chiamava timeout e la Dinamo riprendeva la propria corsa verso la vittoria.