Vittoria di carattere della Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella seconda gara di regular season della Fiba Europe Cup. La squadra di coach Vincenzo Esposito si è imposta sugli ungheresi dello Szolnoki Olaj con il punteggio di 98-94, al termine di un match in cui è stata sotto anche di 20 punti.

Primo quarto sostanzialmente equilibrato, con le due squadre che si rispondevano colpo su colpo e rimanevano abbastanza vicine nel punteggio, con gli ospiti a fare da battistrada. La frazione terminava sul 27-24 ungherese.

Nel secondo periodo si proseguiva allo stesso modo, ma lo Szolnoki Olaj provava ad allungare il passo in avvio, toccando in un paio di occasioni il +6. La Dinamo rispondeva prontamente con Thomas e Cooley e, a 5’42” dall’intervallo, il punteggio era in perfetta parità, sul 37-37. Gli ospiti, spinti da alte percentuali al tiro da tre punti, “scappavano” negli ultimi minuti, raggiungendo la doppia cifra di vantaggio sul 55-45, a 29″ dalla seconda sirena, che suonava poi sul 56-48.

Terzo quarto da film horror per la Dinamo, che prendeva una vera e propria imbarcata, messa alle corde dalla precisione degli avversari. A 3’22” dalla fine del periodo il punteggio era di 78-58 per gli ospiti. A questo punto i biancoverdi di casa iniziavano a risvegliarsi e davano il la alla rimonta, con Polonara e Cooley. Si andava agli ultimi 10′ di gioco sul 67-78.

Polonara e Petteway aprivano le danze con una tripla a testa e la Dinamo era di nuovo lì. Lo Szolnoki allungava di nuovo sensibilmente, portandosi sul +12 (86-74) con Toth a 6’46” dalla fine, ma erano le ultime cartucce da sparare per gli ungheresi. Bamforth e Petteway iniziavano uno show, poi si univa anche Thomas e, a 1′ dalla sirena finale il Banco metteva il naso avanti sul 95-94. Gli ungheresi rimanevano sul posto, mentre la Dinamo chiudeva il match ancora con Petteway e Cooley.