È stato un altro fine settimana di attività di controllo a 360 gradi quello della Polizia locale di Sassari, che ha portato ad arresti, segnalazioni all’autorità giudiziaria e denunce.

Due persone sono state sanzionate perché non avevano la mascherina. Una si trovava vicino alla fontana di largo Brigata Sassari, dove c’erano numerose persone, l’altra in un bar, in evidente stato di ubriachezza. Quest’ultima, oltre alla multa per non avere rispettato le norme di contrasto al coronavirus, è stata arrestata per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità.

Domenica invece gli agenti hanno denunciato un uomo per rapina impropria perché aveva sottratto dei profumi in un negozio di viale Italia e, quando è stato notato e fermato dalla guardia giurata, l’ha aggredita nel tentativo di fuggire. La corsa si è fermata poco dopo, quando la Polizia locale l’ha trovato nelle vicinanze ma senza più la refurtiva. È stato dunque denunciato a piede libero. Nella stessa attività commerciale un altro uomo ha compiuto un furto, sempre domenica, per poi scappare inseguito da un dipendente. Gli agenti lo hanno fermato dietro un’edicola dove aveva cercato di nascondere sé e la refurtiva. È stato arrestato in flagranza di reato.