L’Associazione “Galleria Cavour”, ancora una volta, si propone di catturare l’attenzione di cittadini, visitatori, abitanti, operatori commerciali, amministratori e passanti che passeggiando per il centro storico della città di Sassari rivolgeranno lo sguardo al cielo e si ritroveranno avvolti dal colorato e allegro abbraccio di decine e decine di splendide farfalle. Proprio “Battito d’Ali in Galleria Cavour” è il titolo dell’installazione artistica che farà da cielo alla storica via cittadina nel passaggio fra la primavera in corso e l’estate in arrivo. Tutto è diventato realtà grazie alla ditta Luzzu Lam che ha curato la posa dell’installazione e alla ditta Character che ha realizzato le farfalle stilizzate, con parere favorevole della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio e la collaborazione del Comando di Polizia Municipale.

Dopo gli ombrelli le farfalle, nuovo segno distintivo dell’Associazione, del suo essere e del suo voler fare, pensiero ormai consolidato e trasformato nelle tante iniziative proposte e in quelle che, a partire dal fine settimana – quello dell’attesa Cavalcata Sarda – animeranno gli spazi regalando momenti di serenità, allegria e festa a chiunque abbia voglia di condividerli in un centro città vissuto, vivace, riqualificato, affollato e perché no bello da vedere. L’iniziativa, come le altre del resto, è patrocinata dal Comune di Sassari del sindaco Nicola Sanna, a testimonianza della bontà di un’idea che è fonte di positivo contagio per l’intera città.

L’idea è come detto in continua evoluzione, e dopo aver preso forma di Associazione, “Galleria Cavour” si è trasformata ancora una volta grazie all’impegno e contributo dei cittadini della strada, commercianti e professionisti, residenti e non, che vogliono fare e vogliono farlo per la città. Già in passato l’Associazione era intervenuta per ridare vita e lustro alle facciate dei palazzi di via Cavour: un piccolo grande successo, una vittoria della città, e della sua gente celebrato in avvicinamento al Natale all’ombra degli ombrelli. Una piccola fucina, quella del presidente Gavino Macciocu e del suo direttivo – supportati dallo studio consulenze Carlo Sardara e dallo studio tecnico Officine 29 Ercolani – che non smette mai di elaborare e lavorare sul modello da proporre alla comunità. Tutti sono chiamati a dare un contributo, invito esteso ad ogni cittadino, azienda o Ente. Tanti i modi per partecipare alle iniziative, il più importante? Esserci. Essere presenti.